Facebook, violati alcuni gruppi da sviluppatori terze parti

Tempo di lettura: 1 minuto

è ancora una volta al centro di un incidente sulla privacy dell’utente. In un post sul blog, il suo responsabile delle partnership con la piattaforma, Konstantinos Papamiltiadis, ha rivelato che circa 100 sviluppatori di app di terze parti avevano un accesso improprio ai dei membri di diversi gruppi, nonostante il fatto che il abbia revisionato le sue API per impedire questo tipo di .

Facebook consentiva agli sviluppatori esterni di estrarre informazioni sui membri di un gruppo come le loro foto del profilo, i nomi e altro ancora. Tutto ciò di cui avevano bisogno era l’approvazione dell’amministratore del gruppo, ma non sempre era così.

In una recensione, Facebook ha scoperto che decine di sviluppatori erano in grado di svolgere tale atto fraudolento estraendo impropriamente i dettagli personali dei membri, senza alcuna loro autorizzazione.

La maggior parte di questi partner, afferma Facebook, erano app di gestione dei social media e streaming video. Il primo, ad esempio, consente alle aziende di gestire più gruppi di Facebook e offrire assistenza clienti da una dashboard centralizzata.

Fonti