Facebook e Google seguono i consumatori online per conoscere abitudini e interessi; Apple in disaccordo

Tempo di lettura: 1 minuto

La scorsa settimana Apple ha dichiarato che le funzionalità nel prossimo per iPhone e iPad chiederanno alle app di visualizzare una schermata pop-up, prima di abilitare il formato di tracciamento comunemente richiesto per visualizzare annunci personalizzati, che di solito sono associati a e .

Facebook e Google sono le maggiori aziende che tracciano i online per le loro e interessi, e fornire loro annunci pertinenti. Tutto questo illegalmente, in violazione della e senza il consenso dell’utente.

16 associazioni di sostenute da Facebook e Alphabet di Google hanno criticato Apple per non aver aderito al sistema pubblicitario, ma l’azienda di Cupertino intende far chiedere il consenso dell’utente in base alle norme sulla privacy europee.

Queste associazioni hanno affermato che ora le applicazioni richiederanno due volte l’autorizzazione di localizzazione, il che aumenta il rischio di disapprovazione degli utenti. Ovviamente Apple preferisce la della privacy che alla sua violazione da parte di aziende come Facebook e Google.

Il produttore di iPhone ha affermato che la nuova funzionalità mira a fornire agli utenti una maggiore su come vengono utilizzate le loro informazioni. Durante una sessione di formazione tenutasi la scorsa settimana, Apple ha anche dimostrato che gli sviluppatori possono introdurre in anticipo un numero qualsiasi di schermate aggiuntive per spiegare perché è necessaria l’autorizzazione prima di lanciare il popup.

Un ingegnere della privacy di Apple Brandon Van Ryswyk ha dichiarato che la società utilizzerà uno strumento con dati anonimi per misurare se le attiveranno un pop-up per avvisare gli utenti o meno.