Esercizio fisico durante la gravidanza

Tempo di lettura: 3 minuti

I ricercatori dell’Università di Cambridge hanno scoperto come l’ prima e durante la riduce il rischio di problemi di a lungo termine sia per la madre che per il .

In uno studio su topi gravidi obesi, esercitare i tessuti chiave ripristinati e migliorare la gestione della glicemia, riducendo così il rischio di problemi metabolici come il diabete di tipo 2.

Nel Regno Unito, oltre la metà delle donne in età riproduttiva e quasi un terzo delle donne in gravidanza sono obese o in sovrappeso.

Essere in sovrappeso o obesi durante la gravidanza aumenta il rischio di malattie metaboliche materne come il diabete gestazionale, nonché il rischio che il bambino sviluppi condizioni come il diabete di tipo 2 negli anni successivi alla nascita.

È noto che l’esercizio fisico può migliorare la capacità del corpo di gestire la glicemia e ridurre il rischio di diabete di tipo 2 e sindrome metabolica tra le donne che non sono in gravidanza. È noto anche che l’esercizio ha effetti sulla salute prima e durante la gravidanza sulla salute della madre e del bambino.

Aiuta a prevenire l’eccessivo aumento di peso gestazionale e lo sviluppo del diabete gestazionale, oltre a ridurre la necessità dell’uso di insulina tra le donne che hanno già il diabete gestazionale. Tuttavia, si sa poco sui cambiamenti che l’esercizio provoca nei tessuti delle madri in gravidanza obese.

Per studiare i benefici dell’esercizio durante la gravidanza, i ricercatori hanno somministrato ai topi femmine una dieta ricca di e grassi in modo che diventassero obesi e quindi li esercitassero su un tapis roulant. I topi sono stati esercitati per 20 minuti al giorno per almeno una settimana prima di rimanere incinta e quindi per 12,5 minuti al giorno fino al giorno 17 della loro gravidanza. Nei topi, la gravidanza dura circa 20 giorni.

I topi servono come utile modello animale per lo studio delle malattie umane. La loro e fisiologia condividono importanti caratteristiche in comune con l’uomo, compresi i cambiamenti metabolici che si verificano nelle diete che causano l’obesità e l’obesità e i cambiamenti osservati nella femmina durante la gravidanza.

I benefici erano correlati ai cambiamenti nella segnalazione cellulare
Come riportato nella rivista Physiological Reports, il team ha scoperto che i benefici sulla salute metabolica tra i topi obesi erano correlati ai cambiamenti nel modo in cui le cellule e le molecole comunicavano nei tessuti.

Un moderato livello di esercizio fisico immediatamente prima e poi durante la gravidanza porta a importanti cambiamenti nei diversi tessuti della madre obesa, rendendo effettivamente i tessuti più simili a quelli osservati nelle madri non obese.

Riteniamo che questi cambiamenti possano spiegare in che modo l’esercizio fisico migliora il della madre obesa durante la gravidanza e, a sua volta, può impedire ai suoi bambini di sviluppare segni precoci di diabete di tipo 2 dopo la nascita. ”

I principali tessuti che hanno beneficiato erano il tessuto adiposo bianco, il muscolo scheletrico e il fegato. Le vie di segnalazione chiave che sono state colpite includevano le persone coinvolte nella risposta del corpo all’insulina, la conservazione e la rottura dei lipidi e la sintesi delle proteine.

Il maggior numero di cambiamenti si è verificato nel tessuto adiposo bianco, che è stato riportato a uno stato simile a quello riscontrato nelle madri che non sono obese. Ciò suggerisce che la resistenza all’insulina nel tessuto adiposo bianco può essere la causa di livelli scarsamente gestiti di insulina e glucosio nelle obese.

I risultati sono diversi da quelli osservati negli animali non gravidi, nel qual caso l’esercizio fisico generalmente influenza la segnalazione di insulina nel muscolo scheletrico.

I ricercatori hanno anche dimostrato in precedenza che l’esercizio fisico aumenta la sensibilità all’insulina e la gestione del glucosio in tutto il corpo nelle madri obese.

Inoltre, previene l’insulino-resistenza tra la progenie delle madri obese dopo la nascita. La bassa sensibilità all’insulina e la resistenza all’insulina fanno sì che il corpo abbia bisogno di più insulina per controllare i livelli di zucchero nel sangue.

Le nostre scoperte rafforzano l’importanza di avere uno stile di vita attivo e di seguire una dieta sana ed equilibrata quando si pianifica una gravidanza e per tutta la madre e il bambino in via di sviluppo. Ciò può essere importante per contribuire a ridurre il rischio di problemi di salute avversi nella madre e di problemi di salute successivi per il figlio “.

I risultati evidenziano anche potenziali obiettivi metabolici per l’intervento terapeutico, nonché l’importanza di uno stile di vita sano in termini di riduzione del carico dell’attuale di obesità sui .

Fonte
news-medical.net