Esercito Americano addestrato a gestire vittime di massa, guerra e malattia

Tempo di lettura: 2 minuti

La dichiarazione dell’Organizzazione mondiale della sanità secondo cui il rappresenta una “emergenza globale” evidenzia il crescente pericolo che il virus rappresenta per la pubblica. Relativamente pochi casi di malattia sono stati segnalati negli Stati Uniti, ma se il numero aumenta di un margine significativo, le statunitensi hanno notevoli risorse mediche e logistiche che potrebbero lanciare alla crisi.

Dalle navi ospedaliere al trasporto con ascensore pesante, il può aiutare le autorità civili a rispondere a un’emergenza medica, sia qui che all’estero.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, rivolgendosi a una conferenza stampa dal suo quartier generale a Ginevra, ha dichiarato il coronavirus “ pubblica di interesse internazionale”.

L’emissione dell’emergenza ha lo scopo di sottolineare la gravità della situazione e viene fornita con una serie di raccomandazioni per i paesi che segnalano casi di virus.

Allo stesso tempo, il Dipartimento di Stato ha pubblicato un avviso di livello 4 “non viaggiare” per la Cina, avvertendo gli americani di rimandare i viaggi nel paese fino a quando non sarà sicuro farlo.

La stessa macchina da guerra americana che può spostare interi eserciti, flotte di navi da guerra e sciami di aerei da guerra può altrettanto facilmente spostare un gran numero di personale e forniture all’interno dei confini degli Stati Uniti o all’estero.

L’uso dell’esercito americano all’interno dei confini americani è un esercizio complicato. A causa dell’avversione all’uso domestico delle truppe armate risalenti alla guerra rivoluzionaria, i militari possono per legge svolgere solo determinate missioni.

Le truppe di servizio attivo sono generalmente vietate dalle missioni delle forze dell’ordine, come reprimere le rivolte o proteggere le strutture mediche.

Le missioni di polizia in genere andrebbero alle unità della Guardia Nazionale non federate e sotto il controllo statale.

Altre missioni, inclusi trasporto, ricerca e salvataggio e potrebbero essere intraprese senza restrizioni legali.

I trasporti Super Galaxy C-5M Air Force , C-17 Globemaster III e C-130J Super Hercules possono spostare enormi quantità di rifornimenti per via aerea.

Il C-5M, ad esempio, può trasportare 120.000 libbre di carico dal Giappone alla California senza rifornimento a mezz’aria e spostare fino a 281.000 libbre all’interno degli Stati Uniti continentali.

Personale medico, forniture mediche, cibo, alloggi temporanei e altri potrebbero essere spostati rapidamente e in gran numero.

Nel frattempo, la Marina degli Stati Uniti ha notevoli risorse mediche.

La maggior parte delle navi di grandi dimensioni, comprese le e le navi d’assalto anfibie, hanno ampie strutture mediche, tra cui sale operatorie, sale di recupero, macchine a raggi X e altre attrezzature.

I battaglioni navali di costruzione del servizio, o Seabees , potrebbero supportare qualsiasi emergenza medica costruendo rifugi di emergenza o strutture mediche temporanee e allargando i porti per la ricezione delle forniture.

la Marina ha due navi ospedaliere, USNS Mercy e USNS Comfort . L’esercito americano e il Corpo dei Marines statunitensi mantengono unità dedicate progettate per operare in ambienti chimici, nucleari, radiologici e, soprattutto, biologici. La Forza di risposta agli incidenti biologici chimici dei Marines è un’unità delle dimensioni di un battaglione con sede a Indian Head, nel Maryland. I

L’esercito americano mantiene il 20 ° comando CBRNE ( esplosivi chimici, biologici, radiologici, nucleari e ad alto rendimento o CBRNE. La brigata concentra l’85 percento delle unità chimiche, biologiche, radiologiche, nucleari (CBRN) dell’esercito, o circa 4.000 persone, sotto un singolo comando: un’unità simile è la 415a brigata chimica, un’unità della Riserva dell’esercito americano.

Fonte : popular mechanics .com