Erdogan minaccia di porre il veto agli aiuti della NATO agli Stati baltici

Tempo di lettura: 1 minuto

La Turchia ha annunciato il blocco degli aiuti della agli Stati baltici qualora l’alleanza non si unisse alla visione turca sulle minacce terroristiche.

La Turchia ha lanciato un’offensiva contro l’YPG nella Siria nord-orientale ad ottobre, che è stata severamente criticata da diversi paesi della NATO.

I funzionari di turchi hanno dichiarato lunedì che la Turchia aveva un diritto di veto nella NATO. Come un “ricatto”, ma il possibile rifiuto turco degli aiuti della NATO ai e alla Polonia in difesa, ma non per capire.

ha affermato a Istanbul di aver telefonato lunedì al presidente polacco Andrzej Duda e di aver concordato di incontrare Duda e le sue controparti dei paesi baltici alla riunione della NATO a Londra.

La NATO sta valutando di fornire un maggiore sostegno agli Stati baltici in materia di sicurezza. Lo sfondo è il contratto di INF scaduto. Chiuso nel 1987 tra gli e l’, proibì a entrambi i paesi di costruire e dispiegare missili terrestri e missili a corto e medio raggio (500-5500 km).

A febbraio, gli Stati Uniti hanno annunciato l’intenzione di recedere dal contratto. La si trasferì poco dopo.

Gli Stati Uniti e la NATO avevano accusato la Russia di infrangere il per lungo tempo, che respinge.

Fonte