Equinor Norvegia, SSE britannico per costruire grande parco eolico offshore del mondo

Tempo di lettura: 1 minuto

e sono stati selezionati per costruire il più grande parco eolico offshore al mondo al largo delle coste britanniche, un investimento di 10,2 miliardi di euro ($ 11,3 miliardi), ha detto oggi Equinor.

Ai due gruppi energetici sono stati assegnati contratti per lo sviluppo di tre progetti eolici offshore su larga scala nell’area della Dogger Bank del Mare del Nord con una capacità di 3,6 GW, che dovrebbe produrre sufficiente per alimentare l’equivalente di 4,5 milioni di case britanniche, ha detto Equinor.

Il parco eolico sarà costituito da tre progetti, Creyke Beck A, Creyke Beck B e Teesside A, ciascuno con una capacità di 1,2 GW.

L’investimento totale di 10,2 miliardi di euro durerà dal 2020 al 2026.

Tuttavia, è prevista una decisione di investimento finale per il primo durante il 2020 e la prima generazione di energia è prevista per il 2023.

Il prezzo di compensazione è di circa 45 euro per megawattora.

“Ciò che ora è abbondantemente chiaro è che più vento offshore costruiamo, più economiche diventeranno le nostre bollette”, ha dichiarato John Sauven, capo di Greenpeace UK, chiedendo al governo britannico di “alzare i livelli di ambizione per affrontare l’emergenza climatica”.

SSE, un gruppo scozzese quotato a Londra, sarà responsabile della costruzione del parco eolico ed Equinor sarà l’operatore.

Fonte
AFP