Enigmi Ambientali, La scienza studia i fenomeni invernali

Tempo di lettura: 1 minuto

L’anno scorso a Westbrook, nel Maine, è apparsa una notizia su un cerchio di largo 100 metri sulla superficie del fiume Presumpscot, attirando migliaia di persone a vedere il fenomeno. La sua popolarità sui social media e la sua somiglianza con la luna hanno contribuito a renderlo il poster più diffuso.

Brian Jackson, meteorologo della National Oceanic and Atmospher Administration (NOAA), che ha dedicato la sua carriera allo studio della e del ghiaccio, ha cercato di fornire spiegazioni a questo tipo di fenomeni.

I rulli di neve si verificano in praterie aperte o aree collinari prive di ostruzioni (pensate a massi e alberi). Sono la combinazione di due diversi strati di neve, il primo è un foglio esistente che si è incrostato e il secondo uno strato fresco di neve caduta.

I rulli di neve sono stati avvistati in cima al lago ghiacciato Vermilion a Greater Sudbury, Ontario, Canada. In passato, queste grandi palle di neve si sono formate in tutto il Rocky Mountain National Park in Colorado; Ottawa, Canada; e altri punti a nord.

I cerchi di ghiaccio sembrano gigli ricoperti di brina che galleggiano sulla superficie dell’. In realtà, i cerchi di ghiaccio si verificano quando lo spostamento dell’ costringe il ghiaccio a ruotare lentamente.

I cerchi di ghiaccio sono solo una frazione delle sue dimensioni e spuntano sulla superficie di laghi, stagni e fiumi in aree note per raggiungere temperature rigide in inverno, come il Canada, gli settentrionali e la Scandinavia.

Fonte : smithsonianmag.com