Enciclopedia degli scettici di pseudoscienza

science, chemistry, biology and people concept - close up of scientist hand with microscope and green leaf making research in laboratory over hydrogen chemical formula and dna molecule structure

Tempo di lettura: 2 minuti

L’enciclopedia tratta la cioé quella costituita da affermazioni, credenze o pratiche che si ritiene siano sia scientifiche che reali ma incompatibili con il metodo scientifico .

La pseudoscienza è spesso caratterizzata da affermazioni contraddittorie, esagerate o non falsificabili ; affidamento su errori di conferma piuttosto che su rigorosi tentativi di confutazione; mancanza di apertura alla valutazione da parte di altri esperti; assenza di pratiche sistematiche nello sviluppo di ipotesi; e ha continuato ad aderire molto tempo dopo che le ipotesi pseudoscientifiche sono state screditate sperimentalmente.

Il termine pseudoscienza è considerato peggiorativo, perché suggerisce che qualcosa viene presentato come scienza in modo impreciso o addirittura ingannevole. Quelli descritti come praticanti o sostenitori della pseudoscienza spesso contestano la caratterizzazione.

La delimitazione tra scienza e pseudoscienza ha implicazioni filosofiche e scientifiche . La differenziazione della scienza dalla pseudoscienza ha implicazioni pratiche nel caso dell’ , della testimonianza di esperti , delle politiche ambientali e dell’ scientifica .

Distinzione di fatti e teorie scientifiche da credenze pseudoscientifiche, come quelle che si trovano in astrologia , alchimia , , credenze occulte , credenze religiose e scienza della creazione, fa parte dell’educazione scientifica e dell’alfabetizzazione scientifica .

La pseudoscienza può essere dannosa. Ad esempio, l’ attivismo anti-vaccino pseudoscientifico e la promozione di come trattamenti di malattie alternative possono portare le persone a sottoporsi a importanti trattamenti medici con benefici per la salute dimostrabili.

La parola pseudoscienza deriva dalla radice greca pseudo che significa falso e la parola inglese scienza , dal latino scientia , che significa “”. Sebbene il termine sia stato utilizzato almeno dalla fine del 18 ° secolo (ad esempio nel 1796 da James Pettit Andrews in riferimento all’alchimia) il concetto di pseudoscienza come distinto dalla scienza vera o propria sembra essere diventato più diffuso durante la metà del XIX secolo. Tra i primi usi della “pseudo-scienza” c’era un articolo del 1844 sul Northern Journal of Medicine , numero 387:

Quel tipo opposto di innovazione che pronuncia quella che è stata riconosciuta come una branca della scienza, per essere stata una pseudo-scienza, composta semplicemente da cosiddetti fatti, collegati tra loro da incomprensioni sotto il travestimento dei principi.

Un uso precedente del termine fu nel 1843 dal fisiologo francese François Magendie , che definisce la frenologia ” una pseudo-scienza dei giorni nostri “.

Nel corso del 20 ° secolo, la parola è stata usata in modo peggiorativo per descrivere le spiegazioni di fenomeni che sono stati dichiarati scientifici, ma che in realtà non erano supportati da prove sperimentali affidabili. Di tanto in tanto, tuttavia, l’uso della parola avveniva in un modo più formale e tecnico in risposta a una minaccia percepita alla sicurezza individuale e istituzionale in un contesto sociale e culturale.

Si ringrazia wikipedia.org