Eberhard & Co apre il proprio museo in Svizzera

Tempo di lettura: 2 minuti

Barbara Monti, CEO della società svizzera di orologi di lusso Eberhard & Co., ha inaugurato il primo museo dell’orologeria del marchio, rendendo omaggio a una storia definita dal successo, iniziata nel 1887 e contrassegnata da innumerevoli creazioni iconiche, mentre allo stesso tempo rende omaggio alla città che ha visto l’azienda crescere e prosperare.

Eberhard & Co. è stata fondata a La Chaux-de-Fonds, la culla della cultura dell’orologeria che ha sedotto il mondo. Per la maggior parte della sua storia, il marchio è stato ospitato nella “Maison de l’Aigle”, uno degli edifici più imponenti del polo produttivo che è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco 10 anni fa. Fu costruito dal fondatore dell’azienda, Georges-Lucien Eberhard, all’inizio del XX secolo.

La società è ora tornata qui per inaugurare il primo museo dedicato alla casa, una mossa che simboleggia la continuità, uno dei principali punti di forza dell’azienda.

Il giorno del decimo anniversario della dichiarazione Unesco, una selezione storica del patrimonio del marchio è stata esposta per la prima volta in uno spazio appositamente creato.

Messo insieme con amore e passione nel corso di decenni, la collezione è composta da orologi che racchiudono l’intera durata della produzione Eberhard: dai primi orologi da tasca, testando le capacità inventive dei padri fondatori, e i primi cronografi da polso che presto sarebbero arricchiti con prestigiosi complicazioni, per minuscoli ed eleganti orologi da donna e altri modelli da uomo caratterizzati da uno stile sportivo e alta tecnicità, come gli orologi da sub degli anni ’50, tutti dimostrano una costante evoluzione e si concludono in modelli delle collezioni più recenti e in anteprima il nuovo ed esclusivo calibro EB140.

I numerosi brevetti registrati da Eberhard & Co. nel corso della sua lunga storia sono stati i cardini di questa mostra, non mancando di stupire e stupire anche i visitatori e gli intenditori più esigenti.

Il momento clou della giornata di inaugurazione è stata un’altra sorpresa ed è stata apprezzata dagli abitanti della città. Grazie agli sforzi combinati di Eberhard & Co. e del Consiglio di La Chaux-de-Fonds, che hanno sostenuto i proprietari, il de Reynier, l’aquila storica – collocata in cima all’edificio da Georges-Lucien Eberhard – ora regna ancora una volta sopra avenue Léopold-Robert, dopo aver subito un lungo processo di restauro per riportarlo alla sua gloria originale.

Il nuovo Museo Eberhard & Co. prenderà parte all’open day per la nona edizione della “Biennale del patrimonio dell’orologeria” a novembre 2019, un evento da non perdere per chiunque voglia avvicinarsi e vivere, anche se solo per un giorno, il sogno dell’Alta Orologeria.

Servizio notizie TradeArabia