Due volontari trovati in Mali, dopo un anno; erano stati rapiti nel Burkina Faso

Tempo di lettura: 1 minuto

Due volontari, un italiano ed una donna americana, Luca Tacchetto, dell’Italia, Edith Blais, del Quebec, e entrambi trentenni, sono stati recuperati in Mali più di un anno dopo essere stati rapiti nel , secondo fonti delle . Blais e Tacchetto erano stati diretti in Togo per fare volontariato. Viaggiavano in auto nel sud-ovest del quando sono stati ascoltati l’ultima volta intorno al 15 dicembre 2018.

Sono scomparsi in una zona nota per essere una roccaforte per un’affiliata dello . I combattenti associati al gruppo militante terrorista hanno ucciso quattro soldati statunitensi in Niger l’anno precedente.

Il ministro degli affari esteri canadese Francois-Phillipe Champagne ha confermato in un tweet che Blais e Tacchetto erano al sicuro e ha ringraziato la sua controparte in Mali, il presidente del Mali e il Burkina Faso per la loro collaborazione.

Mahamat Saleh Annadif, capo della missione ONU in Mali, MINUSMA, ha detto alla CBC che i volontari sono fuggiti dai loro rapitori. Un veicolo civile li ha trovati e li ha portati in un campo delle Nazioni Unite.

Sabato mattina il portavoce della MINUSMA Olivier Salgado ha twittato una foto che mostrava Annadif dare il benvenuto ai due ex ostaggi nella capitale del Mali, .

Fonte locale