Dipartimento delle informazioni per la sicurezza

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Dipartimento delle informazioni per la – DIS è un dipartimento della dei ministri della Repubblica Italiana, istituito dall’art. 4 della legge 3 agosto 2007, n. 124, per il coordinamento della programmazione e delle attività operative di AISE e AISI. Fa parte del Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica.
Nasce a seguito della Legge 3 agosto 2007, n. 124, recante “Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e nuova disciplina del segreto “, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 187 del 13 agosto 2007, e relativa alla riforma dei italiani.

Da tale periodo cessano di esistere il Comitato esecutivo per i servizi di informazione e sicurezza (CESIS, di cui DIS assorbe le funzioni), il Servizio per le informazioni e la , il Servizio per le informazioni e la sicurezza democratica sostituiti rispettivamente dal Dipartimento delle informazioni per la sicurezza, dall’Agenzia Informazioni e Sicurezza Esterna e dall’Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna.

Nel febbraio 2018 il governo Gentiloni ha posto sotto l’egida del DIS le attività del Nucleo per la Sicurezza Cibernetica (NSC), nel 2012, che gestisce l’intera gamma delle attività di prevenzione e reazione riguardanti la .

Nel maggio 2019 è stata inaugurata la nuova sede unitaria dell’, che ospita gli uffici di vertice del Dis, delle agenzie e parte di quelli operativi, sita in piazza Dante nel rione Esquilino a Roma.

Ha il compito di vigilare l’attività di AISE e AISI sulla corretta applicazione delle disposizioni emanate dal dei Ministri, nonché in materia di tutela amministrativa del segreto di Stato, cura le e diffusione della cultura della sicurezza e la comunicazione istituzionale e impartisce gli indirizzi per la gestione unitaria del personale delle varie strutture.

Il DIS svolge diversi compiti: coordina l’attività di informazione per la sicurezza, verificando altresì i risultati delle attività svolte dall’AISE e dall’AISI, ferma restando la competenza delle predette agenzie relativamente alle attività di ricerca informativa e di collaborazione con i servizi di sicurezza degli Stati esteri.

Viene costantemente informato delle operazioni di competenza dei servizi di informazione per la sicurezza e trasmette al presidente del Consiglio dei ministri le informative e le analisi prodotte dal Sistema di informazione per la sicurezza. Inoltre raccoglie le informazioni, le analisi e i rapporti provenienti dai servizi di informazione per la sicurezza, dalle Forze armate e di polizia, dalle amministrazioni dello Stato e da enti di ricerca anche privati.

Il DIS promuove e garantisce, anche attraverso riunioni periodiche, lo scambio informativo tra l’AISE, l’AISI e le ; comunica al presidente del Consiglio dei ministri le acquisizioni provenienti dallo scambio informativo e i risultati delle riunioni periodiche. Tali informative sono trasmesse, su disposizione del presidente del Consiglio dei ministri, sentito il CISR, ad amministrazioni pubbliche o enti, anche a ordinamento autonomo, interessati all’acquisizione di informazioni per la sicurezza.

Elabora, d’intesa con l’AISE e l’AISI, il piano di acquisizione delle risorse umane e materiali e di ogni altra risorsa comunque strumentale all’attività dei servizi di informazione per la sicurezza, da sottoporre all’approvazione del presidente del Consiglio dei ministri.

Pur lasciando integra l’esclusiva competenza dell’AISE e dell’AISI per l’elaborazione dei rispettivi piani di ricerca operativa, il DIS elabora analisi strategiche o relative a particolari situazioni, nonché formula valutazioni e previsioni, sulla scorta dei contributi analitici settoriali dell’AISE e dell’AISI.

Il DIS, inoltre, elabora, anche sulla base delle informazioni e dei rapporti degli altri servizi o enti, analisi globali da sottoporre al CISR, nonché informativa, sui quali decide il presidente del Consiglio dei ministri, dopo avere acquisito il parere del CISR.

Il DIS coordina le attività di ricerca informativa finalizzate a rafforzare la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionali.

Il DIS dipende direttamente dal presidente del Consiglio, salvo che per taluni aspetti non deleghi tale funzione a un esponente del governo, denominato Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica. Gli organi sono stabili dalla legge del 3 agosto 2007, n. 124. Il regolamento di funzionamento è stato emanato con il DPCM n. 2 del 26 ottobre 2012, mentre quello relativo allo status giuridico ed economico dal DPCM n. 1 del 23 marzo 2011.

Sia il presidente del Consiglio dei ministri sia l’autorità delegata, se istituita, si avvalgono del DIS per l’esercizio delle loro competenze, al fine di assicurare piena unitarietà nella programmazione della ricerca informativa del Sistema di informazione per la sicurezza, nonché nelle analisi e nelle attività operative dei servizi di informazione per la sicurezza.

Fonte : Wikipedia.org