Dior accusata di appropriazione culturale per un video

Tempo di lettura: 2 minuti

sta affrontando critiche per un video pubblicato per promuovere una nuova fragranza nella sua linea Sauvage, con molti che sostengono che il video è irrispettoso nei confronti della cultura dei .

Il designer francese ha condiviso un video di 10 secondi che promuove la fragranza di $ 150 su Twitter.

Il video – un filmato di un mini film realizzato da Dior con il regista di video musicali Jean-Baptiste Mondino e l’attore Johnny Depp, mostra Canku, Una stella della tribù Rosebud Sioux, mentre esegue una versione di una danza di guerra con una voce fuori campo che recita: “Siamo la terra . Dior.”

Un autentico viaggio nell’anima dei nativi americani in un territorio sacro, fondatore e secolare. Dal tweet di Dior, sembra che il film completo dovrebbe essere rilasciato il 1 ° settembre.

La fragranza di Dior Sauvage ha suscitato indignazione sui social media, con molti che accusano il designer di appropriazione culturale.

Il video ha suscitato rapidamente una risposta da molti utenti di social media che hanno trovato la fragranza e il suo problematici, con alcuni che lo hanno definito razzista.

Alcuni hanno chiamato il nome della fragranza, Sauvage, che si traduce in “selvaggio” in inglese.

Nell’ultimo anno, la parola “selvaggio” ha avuto una sorta di rinascita. Tuttavia, come Wesley Morris ha scritto in un articolo del Times del 2018, la parola “selvaggio” è spesso tinta di razzismo, in particolare in riferimento a quelli appartenenti alle comunità di nativi americani e afroamericani.

“Nel suo uso ampliato,” selvaggio “glorifica l’immaginaria natura selvaggia che una volta la parola cercava di mettere in quarantena”, scrisse Morris. “Ma il disallineamento morale persiste.”

Sul suo sito web, Dior descrive Sauvage come “fusione di estrema freschezza con caldi toni orientali e bellezza selvaggia che prende vita sulla pelle”. Schermata di Dior.com
Per saperne di più: designer come Gucci non riescono a imparare dai propri errori e continuano a vendere abiti che accendono accuse di insensibilità culturale

Dior ha consultato i membri delle comunità dei nativi americani per realizzare il video, che alcuni hanno applaudito mentre altri affermano che non riscatta il designer
Un video Dior pubblicato il 23 agosto che dà uno sguardo dietro le quinte del suo prossimo film di Sauvage mostra i membri delle comunità dei nativi americani che il designer ha consultato mentre lavorava al progetto – una collaborazione con gli americani per Indian Opportunity (AIO), un’organizzazione no profit che sostiene le popolazioni indigene.

Fonte