COVID-19: un’azione più solida necessaria per proteggere meglio i consumatori

Tempo di lettura: 3 minuti

La pandemia di coronavirus ha aperto le porte di pratiche commerciali ingiuste, fuorvianti e abusive, colpendo duramente i consumatori e lasciando i più vulnerabili più svantaggiati.

Sono aumentati i casi di crollo dei prezzi per i prodotti di consumo essenziali per l’igiene come maschere, disinfettanti per le mani e prodotti per la casa di base, costringendo i governi a inserire limiti di prezzo in Francia, Grecia, India , Italia, Kenya e Nigeria .

Anche gli annunci pubblicitari fuorvianti con affermazioni false sono fiorenti, che vanno dai prodotti che affermano di prevenire l’infezione da ai falsi kit di test. Anche i sistemi di frode finanziaria che richiedono false donazioni e utilizzano tecniche di phishing sono in agguato.

“Questa crisi ha innescato molte pratiche commerciali sleali e attività criminali. È urgentemente necessaria un’azione più solida per proteggere i consumatori “, ha affermato Teresa Moreira, capo del ramo della concorrenza e delle politiche dei consumatori dell’UNCTAD.

Diverse autorità di protezione dei consumatori stanno monitorando i loro mercati e adottando misure correttive, ma è necessario fare di più, ha affermato la signora Moreira.

e opportunisti stanno emergendo in tutto il mondo, spingendo una rete di autorità di protezione dei consumatori nell’ a rilasciare una dichiarazione di posizione comune chiedendo agli operatori di piattaforme online di monitorare e reprimere le e le pratiche sleali nel contesto COVID-19.

Il Messico ha chiuso un laboratorio per la commercializzazione di falsi test COVID-19 .

La Corea ha represso la ingannevole per beni come depuratori d’aria e umidificatori, dopo aver identificato 53 annunci pubblicitari di 45 aziende che sostenevano che i loro prodotti potevano prevenire il coronavirus. Ha inoltre fornito call center di consulenza al consumatore per i reclami specifici di COVID-19.

Allo stesso modo, la Colombia ha lanciato un’app per i consumatori per segnalare in tempo reale le violazioni dei di protezione dei consumatori relative a COVID-19.

La Repubblica Dominicana, Francia, Messico, Marocco e Spagna, tra gli altri, hanno anche creato portali online dedicati che ospitano aggiornate per i consumatori.

Gli Stati Uniti hanno fornito suggerimenti per evitare le truffe COVID-10 .

Alcuni governi africani stanno imponendo sanzioni, pubblicando annunci di servizio pubblico per guidare i consumatori e le imprese e collaborando con le parti interessate per proteggere i consumatori, secondo la Rete di dialogo sulla protezione dei consumatori africani.

Per sostenere i consumatori vulnerabili e svantaggiati più colpiti, paesi come la Francia e la Spagna hanno sospeso il pagamento delle bollette per servizi come energia e acqua.

Ciò è in linea con le linee guida delle Nazioni Unite per la protezione dei consumatori , che sostengono l’accesso dei consumatori a beni e servizi essenziali e per la protezione dei consumatori vulnerabili e svantaggiati.

Le linee guida esortano i paesi a cooperare per migliorare le condizioni in cui i beni essenziali sono offerti ai consumatori, tenendo in debita considerazione sia il prezzo che la qualità.

Tale può comprendere l’acquisto congiunto di beni essenziali, lo scambio di informazioni sulle diverse possibilità di appalto e gli accordi sulle specifiche regionali dei prodotti.

“Oggi più che mai abbiamo bisogno di solidarietà, speranza e volontà politica per affrontare insieme questa crisi”, ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres , chiedendo una risposta globale coordinata alla pandemia.

L’UNCTAD raccomanda ai governi di intraprendere nove azioni chiave per proteggere meglio i consumatori durante la crisi COVID-19:

Istituire composti da autorità governative competenti, tra cui sanità, dogane, protezione dei consumatori e autorità garanti della concorrenza per garantire risposte coerenti.

Istituire iniziative speciali di monitoraggio del mercato dei essenziali, compresi quelli che aiutano a contenere le infezioni come maschere e disinfettanti per le mani.

Valuta la fattibilità dell’imposizione di limiti di prezzo per determinati prodotti, come maschere e disinfettanti per le mani.

Intraprendere azioni esecutive contro aumenti eccessivi di prezzo o accumulo di merci; affermazioni fuorvianti e false.

Esorta le principali piattaforme online a cooperare per identificare tali pratiche.

Soddisfare le esigenze dei consumatori vulnerabili e svantaggiati, in particolare per garantire il loro accesso a beni e servizi essenziali, quali acqua, energia e servizi finanziari.

Considerare la possibilità di prorogare le scadenze per il pagamento delle bollette mensili e delle carte di credito, in collaborazione con gli istituti finanziari.

Lanciare campagne per i consumatori su truffe e pratiche commerciali ingannevoli e sleali relative a COVID-19; e su come presentare reclami, mostrando le vie di ricorso.

Cooperare con altre agenzie per la protezione dei consumatori scambiando informazioni sulle politiche e misure nazionali relative al coronavirus nel campo della protezione dei consumatori.

Fonte : unctad.org