[Covid-19] Prodotti antibatterici, dalla padella alla brace? Il Triclosan

Tempo di lettura: 2 minuti

I prodotti antibatterici sono molto tossici. Essi contengono un composto chiamato “triclosan” che viene venduto come “disinfestatore di germi”, ma, in realtà, è stato responsabile per la diffusione della resistenza agli e la formazione di “superbatteri”.

Inoltre, ha molti effetti negativi sulla salute, in particolare altera la funzione della nostra tiroide.

Il triclosan è un ingrediente aggiunto a molti prodotti di consumo destinati a ridurre o prevenire la contaminazione batterica. Viene aggiunto ad alcuni saponi antibatterici e lavaggi per il corpo, dentifrici e alcuni , prodotti regolati dalla (FDA) degli Stati Uniti.

Si può trovare anche in abbigliamento, utensili da cucina, mobili e , prodotti non regolati dalla FDA.

Quanto è sicuro Triclosan?
Alcuni studi sugli animali a breve termine hanno dimostrato che l’esposizione a dosi elevate di triclosan è associata a una diminuzione dei livelli di alcuni ormoni tiroidei. Ma non conosciamo il significato di questi risultati per la salute umana. Altri studi hanno sollevato la possibilità che l’esposizione al triclosan contribuisca a rendere i resistenti agli antibiotici. Al momento, non disponiamo di informazioni sufficienti per valutare il livello di rischio che il triclosan rappresenta per lo sviluppo della resistenza agli antibiotici.

Ci sono altri studi in corso che coinvolgono la sicurezza del triclosan. Uno è uno studio che studia il potenziale dello sviluppo del cancro della pelle dopo un’esposizione a lungo termine al triclosan negli animali. Un altro è uno studio sulla potenziale scomposizione del triclosan ad altre sostanze chimiche sulla pelle umana dopo l’esposizione al triclosan ai (UV). Al momento, nessuno studio è stato completato.

Ci sono vantaggi di Triclosan?
Per alcuni prodotti di consumo, è stato dimostrato che triclosan offre un vantaggio. Nel 1997, la FDA ha esaminato i dati esaurienti sull’efficacia del triclosan nel dentifricio Colgate Total. Le prove hanno dimostrato che il triclosan in quel prodotto era efficace nel prevenire la gengivite.

Per altri prodotti, come i prodotti antisettici di consumo da banco (OTC), la FDA non ha ricevuto prove del fatto che il triclosan offra un beneficio alla salute umana. Al momento, la FDA non ha prove del fatto che il triclosan nei saponi antibatterici e nei lavaggi per il corpo OTC offra alcun vantaggio rispetto al lavaggio con acqua e sapone regolari.

Nel dicembre 2017, la FDA ha emesso una norma finale relativa ad alcuni prodotti antisettici sanitari OTC. Di conseguenza, le aziende non saranno in grado di utilizzare triclosan o altri 23 attivi in ​​questi prodotti senza revisione del mercato a causa dell’insufficienza dei dati relativi alla loro sicurezza ed efficacia. La FDA ha recentemente emesso una norma finale sui disinfettanti per le mani OTC e continuerà a rivedere i tre attivi comunemente usati nei disinfettanti per le mani.

Come posso sapere se c’è un triclosan in un prodotto?
Saponi antibatterici e lavaggi per il corpo e dentifrici al fluoro sono considerati OTC. Se un farmaco OTC contiene triclosan, dovrebbe essere elencato come ingrediente sull’etichetta, nella casella Fatti farmacologici. Se un cosmetico contiene triclosan, dovrebbe essere incluso nell’elenco degli ingredienti sull’etichetta del prodotto.

Cosa sta facendo la FDA per valutare la sicurezza di Triclosan?
La FDA ha rivisto i dati di sicurezza ed efficacia sul triclosan nei regolamenti antisettici OTC dell’agenzia. La FDA continuerà inoltre a monitorare e seguire la letteratura scientifica disponibile per la sicurezza e l’efficacia del triclosan.

Fonte : Fda.gov