COVID-19: industria elettrica strettamente coordinata con i partner federali

Tempo di lettura: 1 minuto

Le società elettriche di proprietà degli investitori nazionali, i servizi pubblici e le cooperative elettriche stanno collaborando per proteggere la rete energetica e garantire un accesso continuo all’elettricità sicura e affidabile durante la crisi sanitaria globale COVID-19.

L’ dell’ ha pianificato per anni un’emergenza come la pandemia COVID-19, nonché innumerevoli altri tipi di emergenze, e l’industria si sta coordinando da vicino con i partner governativi attraverso il Consiglio di coordinamento del sotto settore di elettricità (ESCC) per garantire che le organizzazioni hanno le risorse di cui hanno bisogno per tenere accese le luci.

L’ESCC organizza chiamate di coordinamento di alto livello due volte a settimana con la leadership senior dei dipartimenti Energia, interna e Servizi sanitari e umani, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, la Commissione federale di regolamentazione dell’energia e l’affidabilità elettrica nordamericana Società. Queste chiamate aiutano a garantire che l’industria e il governo lavorino insieme per risolvere eventuali sfide che si presentano durante questa .

L’ESCC si è rapidamente mobilitato e ha istituito gruppi di lavoro strategici dedicati all’identificazione e alla risoluzione di problemi a breve, medio e lungo termine che l’industria deve affrontare durante la pandemia di COVID-19.

Le cinque attuali aree di interesse sono:

Continuità delle operazioni nei centri di controllo

Continuità delle operazioni presso le di generazione

Accesso e operazioni in aree riservate o in quarantena

Protocolli di assistenza reciproca

Sfide della catena di approvvigionamento

Fonte: Consiglio di coordinamento del sottosettore per l’energia elettrica