COVID-19: Filippine mette in quarantena 57 milioni di persone

Tempo di lettura: 1 minuto

Le hanno imposto una “ di comunità potenziata” su un’area che ospita quasi 57 milioni di persone nell’isola di Luzon, nel nord del paese, che ospita anche la capitale Manila.

Il portavoce presidenziale Salvador Panelo ha informato oggi i giornalisti che “una quarantena migliorata per la comunità” sarebbe stata imposta “immediatamente”.

La mossa è arrivata dopo che il Paese ha riportato più casi di domenica. Funzionari hanno riferito che 11 persone sono morte nel paese a causa dell’infezione, mentre altre 140 sono risultate positive alla malattia, inclusi casi aggiuntivi ieri.

Il Dipartimento dell’Interno e del Governo locale pubblicherà linee guida sul blocco di Luzon che mira a fermare la diffusione della malattia mortale, ufficialmente nota come COVID-19.

Il governo imporrà una quarantena rigorosa per tutte le famiglie, i trasporti saranno sospesi e la fornitura di cibo e “servizi sanitari essenziali” sarà regolata, ha aggiunto il rapporto.

Prevede inoltre di aumentare il dispiegamento di personale in uniforme (militari) per attuare misure di quarantena in tutte e otto le regioni del paese.

Fonte locale