Coronavirus: strage di intelligenze…

di lettura: 1 minuto

Un virus pericoloso vi ha profondamente infettato? Probabilmente è quello della paura che, senza accorgervene, vi ha disabilitato il libero pensiero. E’ chiaro che vi manca un tassello essenziale per comprendere la realtà: la / è una parte importante di voi stessi, ecco perché vi sentite persi.

Se certe informazioni vi appaiono ardue o semplicemente non gradite da comprendere, allora continuate pure a vivere “tranquillamente” la vostra brillante vita disseminata, ad hoc, di paure idonee a sopprimere ogni genere di diritto (salute, libertà, , evoluzione).

Comunque sia e la pensiate, un dato di fatto: Appare incredibile che ancora oggi, pur con l’odierno ed evoluto progresso medico scientifico non esistano certezze scientifiche inoppugnabili su nessuna malattia, tanto per fare un esempio: si sconoscono ancora le cause e le modalità del comune raffreddore per il quale il freddo è stato escluso ormai da tempo e sui virus non c’è alcuna certezza.

La più semplice febbre è anch’essa sconosciuta, non si sa il perché viene, cosa realmente sta facendo (la tanto paventata è una teoria mai verificata) ed il perché delle sue variazioni di temperatura; non è il caso di disquisire su altre malattie più rilevanti che, tenuto conto degli esempi suesposti, rimangono di fatto tutte misteriose!

Nel contempo ci sono umani, amici di tutti per non aver problemi con nessuno; quelli che aspettano che qualche “stupido” si faccia avanti a cambiare le cose, Quelli che tacciono quando c’era da fare una rivoluzione. Tutti questi sono i buoni (e furbi) ovviamente.

Marcello Salas – compressamente.blogspot.com