Coronavirus, calabresi e siciliani in fuga dal Nord saranno isolati in quarantena

Tempo di lettura: 1 minuto

La notizia dell’allargamento della “zona rossa”, con isolamento dei mezzi di trasporto, ha spinto centinaia di persone a cercare il primo treno utile per tornare verso casa lontano da Milano. Una fuga che è stata messa in scena tra le 22 e la mezzanotte.

Un vero e proprio esodo, dopo la diffusione della notizia del varo del decreto del governo che di fatto chiude la Lombardia, almeno fino al 3 aprile, per evitare la diffusione del .

Il presidente della Regione , Jole Santelli, ha detto che chiunque arrivi in o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in epidemiologico, verrà inserito in obbligatoria con sorveglianza attiva. È necessario comunicare questa misura al proprio medico di o Pediatra di Libera Scelta oppure telefonando al numero verde regionale 800-767676.

Gli fa eco il presidente della , Nello Musumeci, con le medesime modalità e restrizioni, aggiungendo un comune senso di nel evitare partenze, rimanendo per quanto possibile, salvo emergenze familiari, nel restare ove si risiede per lavoro e studio.

Fonte : Gazzettino Del Sud