[Codice Civile – Italia] Cosa si rischia a stare con un uomo sposato

Tempo di lettura: 1 minuto

L’amante, estraneo alla coppia sposata, non viola alcuna legge. Non esiste una norma che vieti di fare il “guasta-famiglie”. L’obbligo della fedeltà, infatti, grava solo sui coniugi sposati e neanche sulle coppie di conviventi o di semplici fidanzati.

Quindi, l’amante che si intromette tra moglie e marito non può né essere denunciato penalmente, né essere citato per un del danno, anche se, a seguito del suo comportamento, il coniuge con le corna sia caduto in uno stato di depressione.

Neanche i figli possono citare in l’amante del padre per aver rovinato la loro famiglia.

La legge non attribuisce loro alcun potere del genere e dovranno rassegnarsi ad avere i genitori separati per colpa di un’estranea.

La della Corte di Appello di Cagliari ha detto: “l’amante che entra in casa di una persona sposata, su invito di quest’ultima ma, chiaramente, senza il consenso dell’altro, commette il reato di di domicilio”.

L’utilizzo dell’investigatore privato? Egli non può spingersi sino a filmare gli ‘amanti’ perché costituisce reato di illecita interferenza nella vita privata altrui. Tale è stato il chiarimento fornito più volte dalla Suprema Corte.

Se entrambi i coniugi sono consenzienti che uno dei due ha l’amante, entrambi possono essere processati penalmente.

Fonte : laleggepertutti.it