Cina superpotenza navale entro il 2020

Il dominio dell’Oceano Pacifico? Secondo molti strateghi, chi dominerà l’oceano Pacifico dominerà il pianeta. A questo proposito Analisi Difesa ha scritto un interessante articolo sulla Cina partendo dal bilancio Difesa del 2014, di 131 miliardi, +12.2% dell’anno precedente. Il ‘Cyber espionage’ Defense Science Board parla di innumerevoli attacchi di hacker cinesi, ai sistemi informatici di programmi militari USA.

Hacker in grado di manomettere l’elettronica su Patriot Advanced Capability-3, i programmi F–35 e F/A–18, il ricognitore P–8A, l’UAV Global Hawk, l’elicottero multiruolo Black Hawk, il sistema anti-missili balistici Aegis, il programma navale Littoral Combat Ship, studi su applicazioni satellitari, comunicazioni, trasferimento dati, guerra elettronica e nuovi sensori a bordo dei droni.

Entro il 2020 la flotta dell’Esercito Popolare di Liberazione, la marina militare cinese, potrebbe diventare la prima superpotenza navale del Pacifico, superando per numero quella della US Navy. Secondo il rapporto annuale della US-China Economic and Security Review Commission, nei prossimi sei anni Pechino potrebbe arrivare ad acquisire 351 nuove unità navali.

Fonte: Analisi Difesa