Cina, in aumento spesa del lusso

Tempo di lettura: 3 minuti

La spesa di in è salita alle stelle, diventando un indicatore della nuova ricchezza del Paese. L’ cinese si è espansa sino al 29,5% cioé a quasi $ 200 miliardi.

Inoltre, il consumo di e altri dolciumi è aumentato del 24,3%, che tradotto vuol dire $ 4,6 miliardi.

Il gruppo LVMH, che possiede marchi tra cui Louis Vuitton, vini Moët & Chandon e e cognac Hennessy, ha registrato una crescita degli utili di oltre il 25% nel 2007 in Cina, con il paese che rappresenta circa il 16% del suo globale del gruppo.

Dopo un divieto dell’ottobre 2012 alle agenzie governative che acquistano beni di lusso, spesso usati come “regali”, le vendite in Cina sono rimaste forti.

Le in Cina rappresentano solo il 7% dei di lusso; tuttavia, gli acquirenti rappresentano il 25% delle vendite al dettaglio globali di beni di consumo di lusso. Molti negozi, nelle destinazioni di viaggio internazionali, hanno personale specializzato dedicato ai clienti .

I consumatori cinesi di beni di lusso sono più giovani delle loro controparti europee , appartenenti alla fascia di età 18-50 anni, rispetto ai consumatori europei che appartengono generalmente alla fascia di età superiore ai 40 anni. Per questo motivo, il mercato cinese dei beni di lusso dovrebbe crescere più rapidamente di quello europeo.

Molti dei giovani acquirenti di beni di lusso sono lavoratori autonomi o professionisti. Secondo la società di consulenza McKinsey & Company , l’80% degli acquirenti cinesi di beni di lusso ha meno di 45 anni, rispetto al 30% degli acquirenti di beni di lusso negli Stati Uniti e al 19% in Giappone.

Le vendite al dettaglio in Cina rappresentano solo il 7% delle vendite al dettaglio globali di beni di consumo di lusso; tuttavia, gli acquirenti cinesi rappresentano il 25% delle vendite al dettaglio globali di beni di consumo di lusso. Molti negozi nelle destinazioni di viaggio internazionali hanno personale specializzato dedicato ai clienti cinesi.

Secondo la rivista Global Luxury Survey by Time del 2007 , la maggior parte degli acquirenti di beni di lusso in Cina acquista prodotti di lusso come status symbol . I primi cinque marchi di orologi di lusso nel paese sono Rolex , Omega , Cartier , Vacheron Constantin e Breitling .

In un rapporto confidenziale intitolato “Studio del mercato del lusso in Cina 2010” nel novembre 2010, la società di consulenza gestionale Bain & Company ha osservato che i tre principali marchi di lusso in Cina sono Louis Vuitton , Chanel e Gucci . Secondo il rapporto, orologi e borse hanno guidato la crescita del mercato del lusso nel 2010.

Il rapporto ha documentato i primi tre marchi di lusso nel paese per i seguenti prodotti:

I principali marchi di lusso globali come Mercedes-Benz , BMW , Audi e Lexus hanno operazioni in Cina. Audi, che ha dominato il mercato delle auto di lusso in Cina per oltre due decenni, è il leader di mercato nel segmento delle auto di lusso, con la Cina che è il secondo mercato più grande al mondo per Audi.

Tuttavia, la quota di mercato di Audi in questa categoria sta gradualmente calando mentre BMW e Mercedes-Benz stanno adottando nuove strategie per aumentare le vendite. Secondo i dati di Global Insight , la quota di mercato di Audi in Cina è diminuita dal 66% nel 2004 al 42% nel 2009, mentre la quota di mercato di BMW e Mercedes-Benz è aumentata dal 7% al 23% e dal 9% al 16%, rispettivamente . BMW sta allargando il suo attuale impianto in Cina e ne sta costruendo un secondo.

Audi è ancora la scelta dominante di auto nel mercato della flotta governativa.

Le vendite della BMW stanno crescendo, ma sono percepite per i neo-ricchi.

Mercedes è vista come per gente anziana.

Marchi come BMW e Audi stanno progettando auto personalizzate per il mercato cinese delle auto di lusso.

BMW ha progettato un modello con un passo più lungo, specialmente per i funzionari governativi, al fine di dare più spazio al passeggero posteriore.

Secondo Stephan Winkelmann, CEO di Lamborghini , il mercato cinese delle supercar sta crescendo più rapidamente delle nostre aspettative, mentre i mercati occidentali sono in calo.

La forte domanda farà presto della Cina il nostro secondo più grande mercato dopo gli Stati Uniti. Se le elevate tasse sul lusso, ad iniziare dalle auto, vengono rimosse, la Cina potrebbe benissimo diventare il più grande mercato.

A partire dal 2013 la tendenza è proseguita con l’ aumentare del numero di auto di lusso e SUV mostrate durante il salone dell’auto di Shanghai e i produttori di nazionali e stranieri hanno annunciato piani per introdurre nuovi modelli in Cina e aumentare la produzione di auto più grandi.

Fonte
wikipedia.org