Cina, Il traffico coordinato da polizia stradale robotizzata

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Ufficio di pubblica di Handan nella settentrionale ha schierato tre tipi di robot del traffico per assistere gli ufficiali umani in città. Un rapporto dell’agenzia di stampa statale Xinhua cita Zhou Zuoying, vicedirettore dell’Istituto di ricerca sulla gestione del traffico del Ministero della Pubblica , affermando che lo schieramento dei robot segna il primo utilizzo da parte della Cina della “ robotizzata”.

Ognuno dei tre tipi di robot ha un aspetto leggermente diverso dagli altri e svolgerà una funzione unica, che il Global Time s – un altro punto di vendita gestito dallo stato – ha dettagliato nel proprio rapporto .

Un tipo è un “robot di pattuglia stradale” progettato per apparire come un ufficiale del traffico umano, con un’uniforme gialla e un cappello bianco. Quel bot è in grado di identificare i conducenti e scattare foto del loro comportamento illegale.

Un altro è un “robot del traffico di consulenza”. Quello verrà pubblicato nelle stazioni di gestione dei veicoli dove risponderà alle domande dei residenti e li guiderà dove devono andare. Riferirà inoltre automaticamente eventuali rischi alla sicurezza o sospetti alla polizia, ha scritto il Global Times .

Il terzo tipo è un “robot antinfortunistico” progettato per informare i conducenti sui veicoli di passaggio quando la polizia umana deve affrontare un .

I robot saranno in servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7, Li Huai, funzionario dell’Ufficio di pubblica sicurezza di Handan, ha riferito al sito di notizie cinese hebnews.cn, secondo il rapporto del Global Times , ma non è chiaro se ciò si applichi a un solo tipo di robot o diversi.

Ciò che è chiaro, tuttavia, è che la Cina si sta appoggiando all’uso della per le forze dell’ordine.

La nazione ha già implementato sistemi di riconoscimento facciale per catturare i jaywalker e ha reso obbligatori i tag RFID nelle nuove auto in modo che i conducenti non possano saltare i . Ha inoltre dotato alcuni agenti di polizia di occhiali per il riconoscimento facciale per aiutarli a individuare le persone ricercate in relazione ai .

Questa non è la prima volta che la Cina ha schierato robot della polizia – nel 2016, il suo robot di sicurezza AnBot ha iniziato a fare il giro dell’aeroporto di Shenzhen e nel 2017 il suo sceriffo robot E-Patrol ha iniziato a pattugliare le strade.

Apparentemente era solo una questione di tempo prima che la Cina trovasse il modo di usare i robot per aiutare i suoi ufficiali di traffico a mantenere l’ordine – e ora sembra che sia arrivato il momento.

Fonte
Global Times