Cambiamento climatico elevato: Rise of Candida Auris, nuova epidemia globale?

Computer illustration of the unicellular fungus (yeast) Candida auris. C. auris was first identified in 2009. It causes serious multidrug-resistant infections in hospitalized patients and has high mortality rates. It causes bloodstream, wound and ear infections and has also been isolated from respiratory and urine specimens. Most C. auris infections are treatable with antifungals from the echinocandin group of drugs.

Tempo di lettura: 3 minuti

Il riscaldamento globale potrebbe aver avuto un ruolo chiave nell’emergere della Candida auris, secondo un nuovo studio pubblicato su mBio, un giornale ad accesso aperto dell’American Society for Microbiology. La C. auris, che è spesso resistente a più farmaci e costituisce una grave minaccia per la , può essere il primo esempio di una nuova malattia fungina che emerge dai .

“L’argomento che stiamo avanzando sulla base del confronto con altri funghi parenti stretti è che, man mano che il clima si è riscaldato, alcuni di questi organismi, tra cui la Candida auris, si sono adattati alle temperature più elevate e, man mano che si adattano, superano le temperature protettive dell’ “, ha dichiarato Arturo Casadevall, MD, PhD, Chair, Microbiology and Immunology, Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, Baltimora, Maryland. “Il riscaldamento globale può portare a nuove fungine che non sappiamo nemmeno al momento.”

C. auris emerse indipendentemente in tre continenti contemporaneamente, con ogni clade distinto.

“La cosa insolita della candida auris è che è apparsa in tre continenti diversi allo stesso tempo e che gli isolati dall’India, dal Sudafrica e dal non sono collegati. È successo qualcosa per consentire a questo di gonfiarsi e causare malattie. Abbiamo iniziato a esaminare la possibilità che potesse trattarsi di un cambiamento climatico “, ha affermato il dott. Casadevall.

“La ragione per cui le infezioni fungine sono così rare nell’uomo è che la maggior parte dei funghi nell’ non può crescere alle temperature o al nostro corpo”. La resistenza dei mammiferi alle malattie fungine invasive deriva da una combinazione di alte temperature basali che creano una zona di restrizione termica e meccanismi avanzati di difesa dell’ospite sotto forma di immunità adattativa e innata.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno confrontato la suscettibilità termica di C. auris ad alcuni dei suoi parenti filogenetici. I ricercatori hanno scoperto che la C. auris è in grado di crescere a temperature più elevate rispetto alla maggior parte delle sue specie strettamente correlate e che la maggior parte dei parenti non tollerava le temperature dei mammiferi. L’adattamento a temperature più elevate è una delle cause che contribuiscono alla nascita di C. auris , affermano i ricercatori.

“Ciò che questo studio suggerisce è questo è l’inizio dei funghi che si adattano a temperature più elevate, e avremo sempre più problemi nel corso del secolo”, ha affermato il dott. Casadevall.

“Il riscaldamento globale porterà alla selezione di lignaggi fungini che sono più tolleranti dal punto di vista termico, in modo tale da poter violare la zona di restrizione termica dei mammiferi”.

Il dottor Casadevall ha affermato che se esistessero sistemi di sorveglianza migliori, l’ascesa di C. auris sarebbe stato rilevato in precedenza. “Dobbiamo fare investimenti per una migliore sorveglianza delle malattie fungine. Siamo abbastanza bravi a sorvegliare l’influenza e le malattie che causano la diarrea o sono contagiose, ma le malattie fungine non sono solitamente contagiose e quindi nessuno si è davvero preso la briga di documentarle bene “, ha affermato il dott. Casadevall. “Se più funghi dovessero incrociarsi, non lo sapresti davvero fino a quando qualcuno non inizierà a segnalarli in letteratura.”

###

L’American Society for Microbiology è la più grande società di scienze della vita, composta da oltre 30.000 e professionisti della . La missione di ASM è di promuovere e far avanzare le scienze microbiche.

————-

La Candida auris è un fungo emergente che presenta una grave minaccia per la salute globale. CDC è preoccupato per C. auris per tre motivi principali:

È spesso resistente a più farmaci, il che significa che è resistente a più farmaci antifungini comunemente usati per trattare le infezioni da Candida .

È difficile identificarsi con metodi di laboratorio standard e può essere erroneamente identificato nei laboratori senza una tecnologia specifica. L’identificazione errata può portare a una gestione inappropriata.

Ha causato epidemie in ambito sanitario. Per questo motivo, è importante identificare rapidamente C. auris in un paziente ricoverato in modo che le strutture sanitarie possano prendere speciali per fermare la sua diffusione.

Fonte: cdc.gov