Blockchain in co-marketing nel settore lusso per evitare contraffazioni

Tempo di lettura: 1 minuto

La società di provenienza Everledger ha un accordo di co- per la piattaforma CertainT di Applied DNA che prevede l’ di un prodotto con un DNA molecolare unico per evitare la .

Siamo stati avvicinati da qualcuno che vendeva orologi o profumi knock-off, spesso nei parcheggi. Se vai in un negozio e acquisti un diamante, un orologio o una borsa di lusso, ti aspetti la cosa vera. Non vuoi la versione del parcheggio.

L’idea alla base della blockchain è che il prodotto viene tracciato da dove viene prodotto o estratto, fino al negozio. Dato che i blockchain sono registri o condivisi, una volta archiviati i dati è quasi impossibile modificarli. In questo modo sai di aver acquistato la stessa borsa che ha lasciato la fabbrica.

La più grande sfida con la provenienza è come collegare il bene fisico con la sua rappresentazione digitale su una blockchain. In generale, la provenienza blockchain comporta l’aggiunta di un identificatore univoco a un oggetto fisico. Nella sua forma più semplice, spesso è un codice a barre. Ma con i beni di lusso, diciamo una borsa di design, è troppo facile trasferire o copiare un codice a barre.

La del DNA applicato prevede l’aggiunta di molecole di DNA uniche a un singolo prodotto o linea di prodotti. Quindi, in vari punti della catena di approvvigionamento, l’esistenza del DNA può essere verificata utilizzando una macchina di prova portatile.

Utilizzando la codifica molecolare, non si limiterà a verificare l’autenticità dei prodotti. Potenzialmente identificherà anche dove nella catena di approvvigionamento vengono introdotti . Perché se la borsa ha la molecola di DNA nell’ultimo deposito di spedizione, ma il DNA non esiste al punto successivo, allora sai che qualcosa è andato storto nel mezzo.

Fonte : ledgerinsights.com