Autosufficienza, Un nuovo apprezzamento per i benefici

Tempo di lettura: 3 minuti

I di fare affidamento su alimenti e merci di provenienza locale, anziché su prodotti che richiedono catene di fornitura lunghe e distanti, sarà in futuro adottato dai molti paesi europei e stranieri.

Probabilmente faremo a meno di prodotti che, sino ad oggi, abbiamo avuto modo di mangiare, ma riscopriremo altri con quasi le stesse proprietà, vitamine e minerali.

Queste pratiche sono state ampiamente sostenute da un punto di vista della per una autosufficienza a tal punto che riguarda, in definitiva, il potere personale del cittadino/consumatore.

Il primo passo verso una posizione in cui, invece di incrociare le dita e sperare che i del governo facciano un abbastanza buono proteggendoti, è quello di decidere da solo il tuo destino e quello dei tuoi cari.

Dove sei nato e sei rimasto bloccato durante l’ diventa il luogo protetto da tenere ben saldo e qualora il tuo fabbisogno dovesse diminuire o cessare del tutto, dovrai far in modo che sei preparato, soprattutto a non essere egoista ma partecipativo e collaborativo per costruire una fatta di persone altruistiche, eliminando quei contatti di persone deleterie e negative, insensibili, ipocrite.

La tecnologia che utilizziamo è in gran parte pagata a caro prezzo, si parla di smartphone, tablet, elettrodomestici, ed altro; l’energia elettrica viene fornita facendoci pagare tasse anche assurde, richieste come ‘gabell’a dallo stato in cui vivi.

E’ giunto il momento di riappropriarsi della propria vita, di rimodulare i prezzi perché adesso siamo noi ad avere l’ago della bilancia per boicottare quelle aziende che sino all’altro giorno, da prima del covid-19, speculavano e facevano la cresta su ogni prodotto, accessorio, , ed altro.

Il trasporto avrà sistemi differenti di automatizzazione su larga scala, utilizzando i droni per spedire, per esempio, medicinali in località remote con una precisione impressionante.

Una civile rimodulata sull’altruismo dovrà eliminare tutto il marciume che, sino a prima del virus, godeva sulle spalle altrui: via quindi faccendieri, leccapiedi, lacché.

Una società civile rinnovata e rimodulata dovrà fornire ai suoi denaro per i bisogni primari e garantire che, nessuno, debba mai vivere in uno stato di indecente disperazione.

I cittadini del mondo in questo momento hanno un posto in prima fila per vedere come i leader stanno gestendo la stessa malattia.

Una volta che la polvere si deposita e le figure possono essere studiate, saremo in grado di vedere cosa ha funzionato e cosa no. Ma soprattutto, avremo un forte esempio di quanto possano essere arbitrarie le scelte che i leader possono fare.

è stato costruito per resistere in tempi di crisi. Nel corso del tempo, tuttavia, un numero limitato di aziende è diventato proprietario di un gran numero di server che indirizzano il traffico. Amazon è uno di questi. Ciò riduce la celebre funzionalità di decentralizzazione di .

Il file system interplanetario (IPFS) è un nuovo protocollo che potremmo adottare per rendere Internet correttamente peer-to-peer, il che significa che potrebbe darci un Internet più attrezzato per una crisi. Iniziamo ad usarlo.

Mentre affrontiamo una serie di possibili scenari, da quelli lievi a quelli catastrofici, abbiamo diritto collettivamente a conoscere i fatti. Quelli reali.

Via i bollini e le certificazioni che dicono chi, quando e come, dimostrando, al contrario che sono loro i primi a nascondere ciò che è la verità.

Boicottiamo quei media che si assurgono e si incensano a paladini della verità dell’informazione, facendo spot propagandistici.

E’ giunto il momento di capire. Vogliamo sapere. Non indovinare, ma sapere.

La solidarietà intergenerazionale potrebbe diventare più importante quando arriveremo a renderci pienamente conto che, una condizione di buon corpo, è sempre così temporanea.

L’estensione della salute e della durata della vita è un problema che potremmo usare più seriamente per combattere il nostro talento collettivo, iniziando a capire che non abbiamo l’immortalità.

Le persone che presumono di poter ‘giocare’ con la vita altrui, con i loro sentimenti, creando false aspettative di future possibilità, coloro che in questo momento storico si comportano in modo egoistico con il prossimo, coloro che presumono di avere ragione ad ogni costo, coloro che hanno due piedi in una staffa, insomma quelle persone che si stanno dimostrando meschine con il loro prossimo, saranno le prime ad essere abbandonate al loro destino.

L’invecchiamento non è una malattia sino a quando essa lo diventa per colpa di un mondo malsano. L’uomo è nato dopo la natura ed essa prima o poi riprenderà il suo primario posto.

Adesso hai a disposizione molto tempo a casa tua e questo significa imparare e organizzare il cambiamento con le persone che condividono le tue convinzioni e amplificarle, ma in modo corretto, altruistico, generoso.

La ragione per cui abbiamo questa pandemia globale in questo momento è la causa di un effetto, qualunque esso sia, tu puoi fare la differenza adesso, perché domani sarà troppo tardi. Sappilo!

Singularity Hub