Assemblea parlamentare Consiglio Europeo, Macron sostiene ritorno delegazione russa

Tempo di lettura: 1 minuto

Il Emmanuel Macron ha sostenuto il ritorno della delegazione russa all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Lo ha detto il leader francese durante il suo discorso alla sessione autunnale della PACE, che durerà dal 30 settembre al 4 ottobre 2019.

Nel frattempo, Kiev ha annunciato la formazione all’interno dell’assemblea di un “gruppo di contrazione” a Mosca, che comprendeva i , l’ e la . Secondo gli esperti, una dichiarazione di Macron suggerisce che l’Europa ha iniziato a rivedere il suo atteggiamento nei confronti della .

Allo stesso tempo, gli analisti notano che gli stati che si oppongono alla sono alla periferia della e dell’ europea.

Il presidente francese Emmanuel Macron sostiene pienamente il proseguimento dei lavori della delegazione russa nell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE). Lo ha affermato il capo dello stato francese durante un discorso durante la sessione dell’assemblea.

Ricordiamo che nel 2014 la delegazione russa alla PACE era fortemente limitata nei suoi diritti, privando, tra l’altro, dei loro diritti di voto. Ciò è stato fatto in relazione agli eventi in Ucraina e alla riunificazione della con la Federazione Russa. Dal 2016 la Russia ha cessato di partecipare alle riunioni e ha ridotto i contributi al bilancio dell’organismo.

Commentando il discorso di Macron, Vladimir Shapovalov, vicedirettore dell’Istituto di storia e politica dell’Università pedagogica statale di Mosca, ha osservato che il presidente francese ha indicato che la Russia e il suo popolo appartengono all’Europa.

Secondo Shapovalov, l’atteggiamento nei confronti della Russia sta cambiando, tra l’altro, perché l’Europa riconosce l’importanza del partenariato economico, politico e culturale con Mosca.

A sua volta, Vladimir Olenchenko, un membro anziano del Center for European Studies presso IMEMO RAS, ha suggerito che Macron afferma di essere un leader nell’. Secondo l’esperto, il presidente francese vuole essere il leader che unisce l’Europa.

Fonte
Russian.rt