Tempo di lettura: 1 minuto

L’arcipelago è bagnato da quattro mari: il mar Ligure a nord dell’isola d’Elba, il canale di a est, il mar Tirreno a sud e il canale di Corsica a ovest delle coste elbane. Il canale di Corsica e il canale di possono essere considerati come canali naturali di collegamento tra il mar Ligure e il mar Tirreno, rispettivamente a ovest e ad est dell’isola d’Elba. L’ è formato da un gruppo di sette isole maggiori, di cui la più grande è l’isola d’Elba, più alcune minori, secche e scogli situati tra la terraferma e la Corsica.

Le isole minori sono:

Isola di Palmaiola
Isola di Cerboli
Formiche di
Le secche e gli scogli affioranti sono:

Argentarola ()
Formica di Burano
Isola Rossa (Monte Argentario)
Isolotto (Monte Argentario)
Scoglio d’Affrica o Formica di Montecristo
Secche della Meloria
Secche di Vada
Gli isolotti e gli scogli affioranti presso le isole sono:

Formiche di (Isola di )
Isola della Praiola o Peraiola (Isola di Capraia)
Scoglione di Capraia (Isola di Capraia)
Scoglio del Gatto (Isola di Capraia)
Scoglio della Manza (Isola di Capraia)
Scoglio dell’Ògliera (Isola d’Elba)
Formiche della Zanca (Isola d’Elba)
Scoglietto di (Isola d’Elba)
Isolotto della Paolina (Isola d’Elba)
Isola dei Topi (Isola d’Elba)
Isolotto d’Ortano (Isola d’Elba)
Isole Gemini (Isola d’Elba)
Scoglio Remaiolo (Isola d’Elba)
Isola Corbella (Isola d’Elba)
Scoglio della Triglia (Isola d’Elba)
Isolotto della Scarpa ()
Isolotto della Scola (Isola di Pianosa)
Le Scole ()
Isola della Cappa (Isola del Giglio)
Scoglio del Corvo (Isola del Giglio)
Faraglione dell’isola del Giglio (Isola del Giglio)

Fonte