Arabia Saudita prevede ridurre entrate petrolifere nel 2020

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ ha detto che prevede di ridurre le spese del governo fino al 2022, con minori entrate . L’ del e il più grande esportatore di greggio al mondo. Le spese del governo scenderanno ulteriormente. I tagli alla produzione di greggio attuati dall’OPEC, in gran parte per volere dell’, peseranno sui ricavi del 2020, che dovrebbero scendere del 14,8% dai livelli del 2019.

Il disavanzo di bilancio si allargherà al 6,4% nel 2020 dal 4,7% nel 2019 poiché il governo guadagna meno dal petrolio.

Oltre ai tagli dell’OPEC, il bilancio ha citato “condizioni economiche globali e di mercato internazionali difficili”, comprese le controversie commerciali globali.

Il ha dichiarato che il bilancio 2020 arriva in un clima economico globale che presenta “sfide, rischi e politiche protezionistiche, che richiede flessibilità nella gestione delle finanze pubbliche e nel miglioramento della capacità dell’economia di affrontare tali sfide e rischi. ”

Il governo ha affermato che estenderà un’indennità per il costo della vita a dipendenti statali, personale militare, pensionati e studenti fino alla fine del 2020.

La dell’Arabia Saudita dovrebbe raggiungere il 2,3% l’anno prossimo da uno 0,4% stimato quest’anno, che è inferiore alla stima del governo dello 0,9% di ottobre, ha mostrato la dichiarazione di bilancio. La crescita scenderà al 2,2% nel 2021 e rimbalzerà al 2,3% nel 2022, afferma la nota.

L’Arabia Saudita ha iniziato le riforme nel 2016 dopo che il deficit di bilancio è salito a un record di 367 miliardi di Riyal nel 2015 quando il prezzo del petrolio ha iniziato a crollare a metà 2014 da oltre $ 100 / b.

Il governo prevede che il deficit di bilancio si ridurrà al 2,9% entro il 2022, prevedendo di attingere alle sue riserve fiscali e toccare i mercati obbligazionari per sostenere la sua spesa.

I progetti di bilancio del debito saudita aumenteranno da Riyal 678 miliardi nel 2019 a Riyal 924 miliardi nel 2022, con un debito che rappresenta il 29% del PIL del paese. Allo stesso tempo, le riserve del governo cadranno da Riyal 467 miliardi nel 2019 a Riyal 265 miliardi nel 2022.

Fonte: Platts