Apeldoorn, Campionato europeo di ciclismo su pista

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli uomini olandesi hanno raggiunto la finale dello sprint a squadre ad Apeldoorn mercoledì nella prima giornata del campionato europeo di ciclismo su pista. Tra le donne, i Paesi Bassi combattono per il bronzo. Kirsten Wild non è stata in grado di estendere il suo titolo da zero.

Roy van den Berg, Harrie Lavreysen e Jeffrey Hoogland hanno segnato il miglior tempo al primo turno con 42.388 secondi. Con ciò, la squadra è stata anche più veloce di mercoledì pomeriggio nelle qualifiche, quando Matthijs Büchli ha preso il posto di Hoogland e 42.693 sono apparsi sul tabellone.

Il trio olandese compete contro la nella finale, che ha raggiunto il secondo tempo più veloce con 42.661 di sera. Francia (43.481) e Germania (43.772) si sfidano per il bronzo.

I Paesi Bassi sono diventati campioni del mondo nello sprint a squadre per il secondo anno consecutivo alla fine di febbraio. Van den Berg, Lavreysen e Hoogland si sono stabiliti bene con la Francia in finale con un tempo di 41.923. I francesi hanno anche battuto il trio francese nella finale del campionato europeo dell’anno scorso.

Le donne olandesi possono ancora vincere un massimo di bronzo. Kyra Lamberink e Shanne Braspennincx – che hanno preso il posto di Steffie van der Peet rispetto alle qualifiche – hanno segnato il terzo tempo più veloce nel primo turno (32.996) mercoledì-sera e competono con la Lituania per la medaglia di bronzo.

La finale è tra Russia e Germania, che hanno segnato i due tempi più veloci rispettivamente con 32.724 e 32.961. Lamberink e Braspennincx si sono piazzati al quarto posto nel campionato europeo lo scorso anno.

La battaglia per le medaglie nello sprint a squadre (donne e uomini) si svolge mercoledì alla fine del programma serale, tra le 21.15 e le 21.50.

Wild ha tagliato il traguardo dopo quaranta giri (10 chilometri) in modo deludente come settimo. Il difensore del titolo olandese non ha più avuto una forte accelerazione nello sprint finale.

Il titolo europeo è andato alla britannica Emily Nelson, l’argento all’irlandese Shannon McCurley e il bronzo a Maria Martins dal Portogallo.

Wild, che ha compiuto 37 anni martedì, in precedenza ha vinto i campionati europei d’oro (2018), argento (2015) e bronzo (2016) sulla sezione non olimpica. Ai campionati del mondo c’erano due volte oro (2015 e 2018) e due volte argento (2016 e 2019) in questa sezione.

In totale, lo Zwolle è in quindici medaglie ai campionati europei (sei volte oro, quattro volte argento e cinque volte bronzo) e quattordici ai (sei volte oro, quattro volte argento e quattro volte bronzo). Inoltre, guida il tasso di sprechi ad Apeldoorn questa settimana (giovedì), l’omnium (venerdì) e il tasso head (domenica).

Roy Pieters non si è avvicinato alle medaglie nella gara di mercoledì. L’olandese ha chiuso al 14 ° posto.

I Paesi Bassi hanno partecipato con una squadra giovane alla qualificazione della ricerca della squadra femminile. Mylène de Zoete, Amber van der Hulst, Kirstie van Haaften e Bente Van Teeseling, tutti e quattro solo venti, hanno segnato l’ottavo tempo più veloce con 4.30.776. Questo era appena sufficiente per un posto nel primo turno contro il numero cinque Belgio (4.25.730).

Il massimo raggiungibile per la squadra olandese è ancora il bronzo. L’Orange Quartet dovrà quindi guidare un tempo veloce mercoledì sera per raggiungere la piccola finale. La battaglia per il bronzo e la finale della ricerca della squadra seguiranno giovedì sera.

Il campione in carica della Gran Bretagna con un tempo di 4.15.939 è stato di gran lunga il più veloce in qualifica.

Fonte
teller-report.com