Analisi e previsioni per il settore cinese delle noci nel 2019/20

Tempo di lettura: 2 minuti

La produzione di cinesi dovrebbe raggiungere 1 milione di tonnellate (MT) (base in guscio) durante la campagna di commercializzazione (MY) 2019/20 (settembre-agosto), che rappresenta un aumento del 18% rispetto all’anno precedente.

Le noci sono coltivate in 21 delle province cinesi, ma il 40% della terra utilizzata per coltivarle è su colline e montagne.

Allo stato attuale, la provincia dello Xinjiang ha sostituito la provincia dello Yunnan come principale regione di produzione di noci della , pari al 50% della produzione nazionale totale.

Altre importanti province produttrici di noci includono Shaanxi, Shanxi, Hebei, Gansu e Henan.

Poiché l’aumento della produttività ha ridotto i margini di profitto, molti coltivatori di noci hanno iniziato a piantare varietà di noci più redditizie come noci di macadamia e noci pecan.

In considerazione di ciò, l’area terrestre dedicata alla crescita delle noci sarà ridotta a partire dal MIO 2019/20.

La Cina produce oltre 50 varietà di noci, la maggior parte delle quali sono specie autoctone, mentre varietà importate come Chandler e Hartley rappresentano una porzione relativamente piccola della produzione totale.

Nella provincia dello Yunnan, la seconda più grande provincia in termini di produzione di noci, i prezzi delle porte agricole per le noci in guscio sono quotati a 17 yuan / kg cinesi ($ 2,4 / kg), con un calo del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Negli ultimi anni, i prezzi delle noci hanno registrato una tendenza al ribasso a causa di un costante aumento della produzione.

Secondo fonti industriali, la futura produzione cinese di noci dipenderà in larga misura dai prezzi di .

Le noci coltivate in zone collinari o montane non possono essere raccolte meccanicamente e devono essere raccolte a mano.

Se i prezzi continuano a scendere, molti agricoltori potrebbero smettere di produrre noci poiché il lavoro manuale diventa troppo costoso.

Gli Stati Uniti sono il maggiore fornitore mondiale di pistacchi, mentre la Cina è il maggiore importatore mondiale. In effetti, i pistacchi rappresentano la maggior parte delle cinesi di noci. Oltre all’aspetto delle tariffe, la produzione di pistacchi degli Stati Uniti dovrebbe diminuire del 20% nel MY 2019/20.

La Cina esporta principalmente noci sgusciate in e nell’UE.

I dati economici di questo articolo sono nel rapporto GAIN del Servizio agricolo USDA # CH19061.