Alla ricerca dell’immortalità. Fantascienza o possibile realtà?

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ingegno umano ha guidato un’estensione radicale della nostra durata di vita. Dal età del bronzo , fino ai primi anni del 20 ° secolo, l’aspettativa di vita umana alla nascita era di circa 25-35 anni. L’enorme progresso tecnologico e scientifico ha portato questa cifra a circa 70 anni oggi, con la maggior parte delle economie più ricche che si aspettano di sopravvivere fino a quando non si uniranno al club ottantenne .

Il filosofo Stephen Cave osserva: “ Tutti gli esseri viventi cercano di perpetuarsi nel , ma gli umani cercano di perpetuarsi per sempre.

Questa ricerca – questa volontà di – è il fondamento della realizzazione umana; è la sorgente della religione, la musa ispiratrice della , l’architetto delle nostre città e l’impulso dietro le arti … “aggiunge che, ” la pura universalità delle narrazioni dell’, il fatto che sembrano essere centrali in ogni , suggerisce che la radice sia nella stessa natura umana. In effetti, è nella natura profonda che condividiamo con tutti gli esseri viventi; l’impulso semplicemente di vivere… ” ( , 2013 )

La premessa per introdurvi ad un scientifico dell’Iniziativa 2045 il quale mira a creare che consentano il trasferimento della personalità di un individuo a un vettore non biologico più avanzato e all’estensione della vita, anche al punto di immortalità.

Si tratta di una trasformazione su larga scala dell’umanità, paragonabile ad alcune delle maggiori rivoluzioni spirituali e sci-tecnologiche della storia, che ovviamente richiederà una nuova strategia.

L’iniziativa 2045 spera di realizzare una nuova strategia per lo sviluppo dell’umanità e, in tal modo, creare un futuro più produttivo, appagante e soddisfacente.

Il team “2045” sta lavorando alla creazione di un in cui i principali scienziati saranno impegnati nella ricerca e nello sviluppo nei settori della robotica antropomorfa, della modellizzazione dei sistemi viventi, del cervello e della coscienza con l’obiettivo di trasferire la propria individuale su un portatore artificiale e raggiungere l’immortalità cibernetica.

Un congresso annuale “The Global Future 2045” è organizzato dall’Iniziativa per fornire una piattaforma per discutere la strategia evolutiva dell’umanità basata su tecnologie di immortalità cibernetica e sul possibile impatto di tali tecnologie sulla società globale, sulla politica e sulle economie del futuro.

La nostra civiltà ha sufficienti conoscenze, proprio ora, per entrare in una nuova era di neoumanità immortale illuminata.

L’umanità, per la prima volta nella sua storia, effettuerà una transizione evolutiva completamente gestita e alla fine diventerà una nuova specie. Inoltre, verranno creati anche i prerequisiti per un’espansione su larga scala nello spazio.

Fonte : Dmitry Itskov