Alimenti a domicilio, in America una parte di essi arriva mancante; indagine

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 28% dei conducenti intervistati afferma di aver mangiato cibo da un ordine e afferma anche che la maggior parte dei clienti sono pessimi ribaltabili. La prossima volta che ordini la consegna del cibo, potresti voler controllare il conducente per le dita unte. Un nuovo sondaggio ha rilevato che oltre un quarto degli autisti della consegna ammette di aver preso cibo dagli ordini dei clienti.

Lo studio di US Foods ( https://www.usfoods.com/our-services/business-trends/2019-food-delivery-statistics.html) sulle abitudini di consegna degli ha riguardato circa 500 conducenti di consegna e 1.500 adulti che hanno utilizzato la consegna app tra cui UberEats, Grubhub (GRUB), DoorDash e Postmate di Uber Technologies Inc. (UBER).

Leggi: Grubhub taglia le prospettive delle entrate man mano che la concorrenza cresce ( https://www.marketwatch.com/story/grubhub-cuts-revenue-outlook-as-competition-grows-2019-07-30 )

Di quelli intervistati, il 54% dei conducenti ha dichiarato di essere stato tentato dall’odore del cibo che sta consegnando e il 28% ha dichiarato di aver effettivamente provato il cibo da un ordine.

“Siamo spiacenti di segnalare che a volte l’impulso ottiene il meglio dai liberatori e che violano il loro sacro dovere prendendo parte del cibo!” dice il rapporto.

Non va bene con i clienti. Alla domanda su quanto sarebbero arrabbiati se il loro autista ringhiasse alcune delle loro patatine fritte, su una scala da 1 a 10 (1 essendo “un grosso problema” e 10 essendo “assolutamente inaccettabile”), il cliente medio ha risposto con un 8,4.

Sgranocchiare le consegne viola anche le politiche delle compagnie di consegna, che richiedono che gli ordini di cibo vengano consegnati senza manomissioni e che possano comportare l’avvio di offesi.

Lo studio ha rilevato che l’85% dei clienti preferisce le etichette a prova di manomissione, come un adesivo, sulle loro consegne.

Naturalmente, anche i clienti non sono angeli e il reclamo n. 1 dei conducenti è, ovviamente, una mancia.

Leggi: Dopo l’inversione a U della politica di ribaltamento di DoorDash, ecco i servizi di consegna di alimenti che trasmettono il 100% dei suggerimenti ai lavoratori ( https://www.marketwatch.com/story/upset-with-doordashs-complicated-tipping-policy- these-food-delivery-services-give-100-of-your-tips-to-workers-2019-07-23 )

Il sessanta percento dei conducenti del sondaggio ha dichiarato di essere “costantemente irritato” da mance deboli o assenti. Dal lato del cliente, il 95% degli intervistati ha dichiarato di aver dato la mancia ai propri autisti, anche se il 66% ha affermato che le spese di assistenza e consegna – che non vanno all’autista – hanno influenzato quanto hanno lasciato la mancia. $ 5 era la mancia media per circa uno su tre clienti, ma il 57% dei clienti ha dichiarato di aver dato una mancia di meno. Solo l’11% ha dichiarato di aver dato una mancia media di $ 6 o più.

Autore : Mike Murphy – dowjones.com

(END) Dow Jones Newswires