Alimentazione contro colesterolo alto

Tempo di lettura: 1 minuto

Per chi non ne fosse a conoscenza esiste un infuso naturale molto efficace, riconosciuto dal ministero della salute, che sfrutta gli stessi principi attivi dell’olio extravergine di oliva ma ben 50 volte piu’ concentrato. Questo e’ l’estratto di foglie di olivo che grazie alla sinergia delle molecole contenute al suo interno svolge un’azione vasodilatatrice, cardiotonica, depurativa, antiossidante, oltre a favorire il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Le sue proprietà portano ad un’azione immediata di diminuzione del colesterolo cattivo, dei trigliceridi, del diabete, abbassano i valori della pressione arteriosa e migliorano la circolazione sanguigna periferica apportando uno stato di fisico e mentale ed eliminando la sensazione di stanchezza, la sonnolenza e l’apatia. Va preso per almeno trenta giorni per avere tutti i benefici che porta all’organismo.

L’ contro il va necessariamente abbinata a un’attività fisica di tipo aerobico, da svolgere, regolarmente, per almeno tre volte a settimana.

La durata ideale e il tipo del singolo allenamento dipendono dall’età e dalle condizioni di salute della persona che soffre di colesterolo alto. Per esempio, un uomo o una donna in buono stato di salute e di età compresa tra 30 e 40 anni potrà dedicarsi a 20/30 minuti di corsa, mentre un uomo di 60 anni dovrà preferire camminate a passo veloce della durata di circa 30 minuti.

Nell’alimentazione contro il colesterolo alto andrebbero evitate le carni, soprattutto quelle rosse, gli insaccati, le uova, i formaggi, in particolare quelli più grassi o stagionati.

I fagioli bianchi sono un alimento adatto per la prevenzione delle ipercolesterolemie (eccesso di colesterolo nel sangue).

Fonte