Alcuni dei numerosi progetti DARPA

Tempo di lettura: 3 minuti

Grazie al suo budget annuale di miliardi di dollari e all’accesso ad alcune delle menti più acute in circolazione, pochi laboratori di ricerca potrebbero sognare di disporre delle risorse di cui DARPA gode.

Abbreviazione di Defence Advanced Research Projects Agency, DARPA è l’ala del Dipartimento della Difesa degli che è responsabile dello sviluppo di tecnologie emergenti per uso militare. Con qualsiasi cosa, dalle cerebrali alle tute robo, l’agenzia che sta provando è più difficile rendere la tecnologia del futuro una realtà del 2018 – e farlo prima di quelli che avrebbero cercato di usare quella tecnologia contro gli .

Ecco sette dei DARPA più accattivanti che conosciamo. (E se questi sono quelli che hanno annunciato pubblicamente, pensa solo a quelli che non conosciamo ancora!)

Exoskeletons molli

Quando le persone parlano del futuro della guerra, discutono spesso di usare tecnologie come droni o robot in sostituzione delle truppe umane sul campo. Tuttavia, la distinzione non deve essere così binaria. Tecnologie all’avanguardia possono anche essere utilizzate per “potenziare” le truppe dando agli esseri abilità potenziate, tra cui velocità più elevate e maggiore forza.

Lavorando con i ricercatori dell’Istituto Wyss di Harvard per l’ingegneria biologicamente ispirata, il Soft Exosuit di DARPA è un telaio scheletro leggero per soldati che può aumentare la forza e la resistenza di chi lo indossa; utilizzando sensori integrati e un microcomputer per soddisfare in modo intelligente i requisiti dell’utente.

Tracker sanitari impiantabili

Il tuo corpo ti offre ogni tipo di feedback su come stai andando quando si tratta di salute. Tuttavia, un progetto DARPA creato in collaborazione con l’US Army Research Office promette di portarlo al livello successivo, grazie alla tecnologia dei biosensori integrata nei tessuti .

L’idea è quella di impiantare minuscoli sensori a base di idrogel morbidi sotto la pelle e utilizzarli per misurare i biomarcatori relativi a livelli di ossigeno, glucosio, lattato, urea e ioni. Questi sensori potrebbero rimanere nel corpo per un massimo di due anni e leggere le informazioni direttamente sui dispositivi collegati come gli . Una versione rivolta al consumatore della stessa tecnologia potrebbe un giorno aiutare le persone a gestire malattie croniche come il diabete.

Proiettili autoguidanti

Un proiettile da cecchino che cambia traiettoria dopo che è stato sparato sembra totalmente roba da . Tuttavia, descrive un progetto di vita reale realizzato da DARPA che potrebbe presto annullare i problemi di mancata accensione relativi a , vento o semplici errori di sparatutto.

Le munizioni EXACTO utilizzano un sistema di guida incorporato per mantenerlo sul bersaglio . Purtroppo, l’intera cosa del “progetto di governo segreto” significa che i dettagli su come funziona il sistema di guida sono classificati.

Drone da caccia

Quando pensi a un drone, probabilmente immagini il tipo di quadricottero aereo senza pilota che Amazon potrebbe un giorno utilizzare per consegnare i pacchi . DARPA ha idee diverse, però. Ha creato una nave drone autonoma da 140 tonnellate con l’obiettivo di rintracciare i sottomarini nemici. Potrebbe anche essere utilizzato per rilevare mine in mare aperto.

La nave senza equipaggio della rotta continua di guerra antisommergibile di DARPA può operare ininterrottamente per 60-90 giorni senza l’intervento umano. Dopo prove di successo in mare, il prototipo di “Sea Hunter” è ora in fase di ulteriore sviluppo sotto la bandiera dell’ufficio di ricerca navale.

giganti

Parlando di veicoli giganti, il progetto Walrus di DARPA ha iniziato a creare un dirigibile in grado di trasportare un carico utile di 500-1.000 tonnellate (circa 1-2 milioni di sterline) fino a 12.000 miglia nautiche in meno di una settimana. Un tale veicolo sarebbe immensamente utile per schierare rapidamente un gran numero di truppe, completo di tutti i loro equipaggiamenti e altre attrezzature.

Purtroppo, il progetto Walrus sembra che non decollerà mai. Ma DARPA continua a studiare varie iniziative di veicoli ibridi ultra grandi (HULA).

Spie di insetti robot

Anni di esposizione ai film di spionaggio hanno probabilmente portato i nostri nemici a essere sospettosi dei tipi di indosso uno smoking che origliano in sottofondo. Sai cosa potrebbe aggirarlo? Spie di insetti cyborg.

Una varietà di diversi insetti è stata esplorata come parte del programma HI-MEMS , tra cui impianti di falene e coleotteri volanti. Usando gli impianti, i ricercatori hanno dimostrato che è possibile stimolare il cervello degli insetti e controllarli in volo. Alla fine tali insetti potrebbero essere utilizzati sul campo per ottenere l’accesso ad aree non facilmente raggiungibili da umani o robot.

Interfaccia cervello-computer

potrebbe essere interessato a costruire interfacce cervello-computer ad alta velocità , ma anche lui non ha le risorse a sua disposizione di DARPA. Lavorando con varie organizzazioni come parte del suo programma NESD (Neural Engineering System Design), DARPA vuole sviluppare “un sistema impiantabile in grado di fornire una comunicazione di precisione tra il cervello e il mondo digitale”.

L’idea alla base del progetto è quella di trovare il modo di convertire i segnali chimici ed elettrici del cervello in dati leggibili meccanicamente e viceversa. Il risultato finale potrebbe significare un collegamento neurale che consente al di attingere ai feed video o, dall’altro lato, consente ai computer di vedere esattamente ciò che stiamo vedendo in qualsiasi momento.

Fonte : DaRpA

.:.

Il mini cane-robot Spot, risorge al tempo del Covid-19? Eccolo per chi avesse perso l’articolo del 2018.