Aeronautica Militare Italia - foto per gentile concessione

Tempo di lettura: 1 minuto

L’ Italiana ha in programma di schierare da combattimento in Romania sotto il potenziamento dell’aeronautica della NATO in volo a fianco dell’ Rumena. Da inizio maggio a fine agosto 2019, quattro aerei Eurofighter dell’aeronautica italiana sono schierati nella base aerea Mihail Kogalniceanu nel sud est della Romania, aumentando e sorvolando i caccia MiG-21 dell’aeronautica rumena per sorvegliare i cieli nel paese adiacente al Black Mare.

Lo schieramento avverrà nell’ambito del potenziato Air Policing della NATO, che è stato introdotto negli alleati nord-orientali e sudorientali come elemento delle misure di dell’Alleanza nel 2014 in risposta alle illegali della in Ucraina. Le missioni congiunte alleate dimostrano la determinazione collettiva degli alleati e le capacità e prontezza flessibili della NATO.

Il distaccamento italiano di 130 eurofighter italiano sarà guidato dal colonnello Andrea Fazi e potrà attingere all’esperienza acquisita durante un dispiegamento di quattro mesi dell’aeronautica in Bulgaria nel 2017.

Sorvegliato da Allied Air Command a Ramstein, in , e controllato da Combined Air Operations Centro (CAOC) Torrejon, in Spagna, l’aviazione rumena dirige la NATO Air Policing con il loro aereo da caccia MiG-21. Gli Eurofighters dell’Aeronautica Militare Italiana aumenteranno le attività della Polizia Aeronautica Rumena e condurranno delle sortite di concerto l’una con l’altra.

Source / fonte
Allied Air Command Ufficio affari pubblici