Africa occidentale, operatori sanitari in pericolo quotidiano

Tempo di lettura: 1 minuto

Gli operatori sanitari in diversi paesi dell’ affermano è stato difficile prevenire la diffusione del , fornendo allo stesso tempo e riproduttiva salvavita.

L’UNFPA sta lavorando con il partner per raggiungere paesi con servizi di salute riproduttiva con risorse insufficienti. A maggio, il partner ha annunciato un contributo di $ 4,6 milioni per sostenere il lavoro dell’UNFPA. I fondi serviranno a sostenere i servizi sanitari per madri e in Benin, e Togo, raggiungendo almeno 350.000 donne e .

Le donne in cerca di servizi sanitari stanno anche evidenziando la necessità di di e misure di controllo delle infezioni.

Gli operatori sanitari stanno inoltre sollevando bandiere rosse sulla necessità di misure e forniture per il controllo delle infezioni.

“Gli esperti temono che le donne possano anche diffidare di cercare servizi sanitari, il che potrebbe mettere in pericolo la loro salute e la loro vita in caso di gravi problemi di salute.

L’UNFPA sta lavorando a stretto contatto con i in tutta la regione per distribuire ostetriche e rafforzare la capacità di erogare .

L’UNFPA sta inoltre distribuendo DPI e altri supporti critici. Questi sforzi sono fondamentali per il mantenimento delle operazioni nei reparti di maternità e in altre strutture sanitarie riproduttive.

Fonte