Aeroporti intelligenti: controllo degli atterraggi a distanza

Tempo di lettura: 1 minuto

Una società di proprietà del governo responsabile della gestione e della manutenzione degli aeroporti norvegesi, ha testato la per controllare l’atterraggio di un da una posizione che può essere a centinaia di miglia dalla destinazione effettiva del pilota.

Il paese ha molti piccoli aeroporti a nord del circolo polare artico, quindi l’uso della tecnologia per controllare a distanza decolli e atterraggi porta una serie di vantaggi economici.

Il primo volo passeggeri commerciale è recentemente atterrato sull’isola di Røst, che è l’ovest più lontano dell’arcipelago delle Lofoten.

Il controllore del traffico aereo che sovrintendeva all’atterraggio si trovava nella città di Bodø, a circa 100 km o 60 miglia di distanza.

Un requisito assoluto prima di ottenere l’approvazione finale dall’autorità norvegese per l’ civile è che la tecnologia delle torri remote può fornire standard di uguali o migliori rispetto alle torri di controllo convenzionali negli aeroporti. Il sistema ha ora ricevuto il suo primo timbro di approvazione.

Fonte