70 milioni di rifugiati in tutto il mondo

Tempo di lettura: 2 minuti

Refugees , un’organizzazione dedicata al sostegno agli e ai interni, stima che gli oltre 70 milioni sono forzati (, , sfollati interni) e altri migranti forzati) e tra i più vulnerabili al .

Refugees International è un gruppo che aiuta e protegge gli sfollati, raccomandando al contempo il reinsediamento e le politiche dei rifugiati al governo degli Stati Uniti, ai governi stranieri e alle Nazioni Unite (ONU).

Il gruppo afferma di essere indipendente perché non accetta finanziamenti governativi o delle Nazioni Unite.

Tuttavia, il gruppo ha numerosi legami e affiliazioni con leader e gruppi progressisti, nonché con noti sostenitori finanziari di sinistra. Michael Madnick , ex tesoriere di Sixteen Thirty Fund , è nel consiglio di amministrazione di Refugees International dal 2013.

Il finanziere e è elencato come consigliere emerito sul sito web di Refugees International.

Refugees International è stato uno degli oltre 50 gruppi a chiedere al Congresso di istituire un tribunale indipendente per l’ indipendente dal Dipartimento di Giustizia nel febbraio 2020.

I gruppi hanno accusato l’ amministrazione Trump di minare il giusto processo per accelerare le espulsioni e che l’attuale sistema è facilmente manipolabile . I gruppi hanno affermato che i tribunali sono arretrati e con risorse insufficienti.

Il sito web di Refugees International elenca solo un fondatore, Sue Morton; tuttavia, fonti multiple affermano che c’erano due co-fondatori, incluso Michael Morrissey. Ci sono informazioni contrastanti, alcune fonti affermano che Morton era il fondatore, mentre altri affermano che era co-fondatrice di Morrissey la quale afferma di essere stata cofondatorice di Refugees International.

Refugees International è una società esente da tasse 501 (c) (3). Ha registrato $ 6.237.971 di entrate e $ 3.734.376 di spese nell’anno fiscale 2018.[24] L’organizzazione ha riferito di 28 dipendenti, con 45 volontari e 29 membri del suo organo di governo.

Il presidente del gruppo, Eric Schwartz, ha ricevuto $ 294.390 nel 2018. Refugees International ha speso $ 352.603 per attività di lobbying.

I internazionali comprendono corporazioni, fondazioni e privati. I rendiconti finanziari comprendono oltre una dozzina di anonimi.

Donatori importanti includono , Hopewell Fund , Akin Gump Strauss Hauer & Feld, NoVo Foundation , Jonathan Logan Family Foundation, World Bank Community Connections Campaign, Humanity United, Pfizer, Moriah Fund , Ridgewells, Pivotal Foundation, UPS, Caterpillar, Dr. School Foundation, Global Impact, Repsol Oil & Gas USA, Reuter Foundation, Natacha e Anthony Weiss e Weiss Foundation.

George Soros e la sua rete filantropica hanno contribuito con una notevole quantità di denaro a Refugees International: dal 1999, le sue Open Society Foundations hanno donato oltre $ 900.000 e la sua Fondazione per promuovere Open Society ha donato $ 1,1 milioni dal 2009.

Altri importanti finanziatori della fondazione di Refugees International includono il Fidelity Investments Charitable Gift Fund (oltre $ 2 milioni dal 2009), la Charles Engelhard Foundation (oltre $ 1,8 milioni dal 2005), il Vanguard Charitable Endowment Program (quasi $ 2 milioni dal 2007) e la Ford Fondazione (oltre $ 1,9 milioni dal 2000).Refugees International ha ricevuto il sostegno di Cultures of Resistance Network , una fondazione privata radicale di sinistra.

Nel 2018, due gruppi di finanziamento e sponsorizzazione fiscale della rete Arabella Advisors , New Venture Fund e Hopewell Fund , hanno donato rispettivamente $ 40.000 e $ 3.000.000 a Refugees International.

Fonte : influence watch . org