5.000 marinai a bordo della USS Theodore Roosevelt saranno testati per COVID-19

La forza di difesa della Papua Nuova Guinea attualmente gestisce la base navale di Lombrum su Manus. Dipartimento della Difesa: Sgt W. Guthrie

Tempo di lettura: 2 minuti

Circa 5.000 membri dell’equipaggio a bordo della della US US Theodore Roosevelt nel Pacifico saranno testati per il , ha detto un ufficiale della . La decisione arriva dopo che sono stati scoperti ulteriori casi positivi di a bordo della nave da guerra.

“Stiamo prendendo molto sul serio questa minaccia e stiamo lavorando rapidamente per identificare e isolare i casi positivi, prevenendo al contempo l’ulteriore diffusione del virus a bordo della nave” , ha dichiarato l’ammiraglio Michael M. Gilday, capo delle operazioni navali.

“Il nostro team medico a bordo della USS Theodore Roosevelt sta eseguendo per l’equipaggio in linea con le linee guida del CDC e stiamo lavorando per aumentare il tasso di il più possibile. La priorità immediata saranno i marinai sintomatici, quelli a stretto contatto con i marinai che si sono già dimostrati positivi e i principali osservatori di orologi “, ha aggiunto Gilday.

È inoltre in corso una pulizia approfondita degli spazi della nave.

All’inizio di questa settimana, a tre marinai a bordo della portaerei è stato diagnosticato il COVID-19 ed evacuati dalla nave. Attualmente, ci sono più di 20 casi di coronavirus nell’equipaggio della nave.

“I marinai che sono stati fatti volare via dalla nave stanno attualmente andando bene. A nessuno di loro è stato richiesto di essere ricoverato in ospedale perché i loro sintomi sono molto lievi … Quindi ora sono in su Guam ” , ha dichiarato Thomas B. Modly, segretario ad interim della Marina americana in una nota separata.

Modly ha anche sottolineato che la nave è operativamente capace e può fare la sua missione se richiesto.

L’USS Theodore Roosevelt è a Guam durante una visita al porto precedentemente programmata. Le risorse delle strutture mediche navali statunitensi a Guam consentiranno alla marina di testare, isolare e, se necessario, trattare i marinai in modo più efficace.

“Prevediamo ulteriori test positivi e quei marinai che risultano positivi verranno trasportati al US Naval Hospital Guam per ulteriori valutazioni e trattamenti, se necessario.”

Durante la visita al porto, l’accesso alla base sarà limitato al molo per i marinai di Roosevelt. Nessuna base o personale regionale accederà al molo, secondo Gilday.

Al 26 marzo, la Marina degli aveva 133 casi positivi di COVID-19: 104 in servizio attivo, 23 civili, 16 dipendenti e 19 appaltatori.

Fonte : Naval Today com