I cavalieri templari, 900 anni dopo tra mito e realtà

Tempo di lettura: 1 minuto

Il giorno di Natale, 1119, re di , Baldovino II persuase un gruppo di cavalieri francesi guidati da Ugo di Payne II a salvare le loro anime proteggendo i pellegrini che viaggiavano in . E così fu formato l’ Templari.

Questo ordine rivoluzionario di cavalieri visse come monaci e fece voti di povertà e castità, ma questi erano monaci con una differenza: avrebbero preso le armi come cavalieri per proteggere i civili usando le pericolose strade del neo conquistato Regno di Gerusalemme. Da questi umili inizi, l’ordine sarebbe cresciuto fino a diventare una delle principali forze militari cristiane delle .

Nel corso dei successivi 900 anni, questi sarebbero stati associati al Santo Graal, ai e all’occulto. Ma alcune di queste associazioni sono vere o sono solo un mito infondato?

L’associazione dei con la non è tanto un mito quanto una campagna di marketing dei massoni del XVIII secolo per fare appello all’aristocrazia.

Il vero retaggio dei Templari rimane con l’Ordine dei Cavalieri portoghese, Ordem dos Cavaleiros de Nosso Senhor Jesus Cristo ( Ordine dei Cavalieri di ). Questo ordine fu creato dal re Diniz nel 1319 con il permesso papale a causa dell’importante ruolo svolto dai Templari nello stabilire il regno del . Il nuovo cavaliere si trasferì addirittura nell’ex quartier generale dei Templari a Tomar.

theconversation.com