World, Farmaci: Ricerca su medicinali contraffatti

Una donna di 28 anni, che spesso visita la Guinea Equatoriale, e’ l’esempio del problema che si suppone esista in diversi Paesi per i falsi medicinali. Questa donna spagnola presenta i sintomi della malaria ed e’ stata in cura in un ospedale locale. Essa era al corrente di cio’ che l’aspettava, perche’ cosi’ hanno fatto sapere i medici che hanno pubblicato la sua vicenda sulla rivista “The Lancet”. José Luis del Pozo, dell’Área de Enfermedades Infecciosas della Clínica Universidad de Navarra, e Carlos Chaccour, médico del Departamento de Medicina Interna del medesimo centro, fanno notare che era la quarta volta che questa donna si infettava.
La differenza, questa volta, fu che questa donna aveva acquistato il farmaco che cura questa infezione presso una farmacia locale, e le era stato venduto un farmaco falso, come spesso avviene anche alle persone del luogo.
A parte il caso specifico, questo fatto evidenzia un problema sempre piu’ diffuso nei Paesi poveri: la falsificazione dei frmaci. Gli autori dell’articolo valutano che il 30% dei farmaci che si vendono in tutto il mondo non sia autentico. L’Organizzazione Mondiale della sanita’ valuta l’oscillazione percentuale tra il 25 e il 50, quest’ultima percentuale soprattutto per i farmaci venduti via Internet. Nei Paesi con maggiori controlli la percentuale si abbassa fino all’1.
Gli effetti sono di tutti i tipi.

ADUC

Related posts