ARCHIVIO ATTUALITA' 

War on drugs. Los Cabos in Baja California/Messico, la citta’ piu’ violenta al mondo

La messicana Los Cabos (Stato della Baja California del Sur) è la citta’ piu’ violenta del mondo nel 2017: lo rivela il report del Consiglio cittadino per la sicurezza pubblica e giustizia penale (Ccspjp), organizzazione messicana che ogni anno stila questa speciale classifica elaborando i dati ufficiali delle forze dell’ordine dei vari Paesi. Come ogni anno e’ l’America il continente piu’ violento, con ben 47 presenze tra le prime 50 citta’ piu’ violente.

Va detto che dalla classifica sono escluse citta’ di Paesi attualmente in guerra e che non tutti gli Stati, specie in Africa, sono in grado di offrire dati aggiornati e completi. Tra le prime dieci citta’ di questa classifica, ben 5 sono messicane (12 tra le prime 50) e 3 brasiliane (17 nelle prime 50).

Nella top 50 figurano poi 5 citta’ venezuelane, 4 statunitensi, 3 colombiane e sudafricane, 3 honduregne. Presenti con una sola citta’ Guatemala, Porto Rico e Giamaica. Al primo posto, come detto, figura Los Cabos, con un tasso di 111,33 omicidi ogni 100mila abitanti; seguono Caracas (Venezuela, prima lo scorso anno), Acapulco (Messico), Natal (Brasile), Tijuana (Messico), La Paz (Messico), Fortaleza (Brasile), Victoria (Messico), Guayana (Venezuela), Bele’m (Brasile). Sorprende il balzo in avanti di Los Cabos, con un aumento di oltre il 500% rispetto al 2016, quando la citta’ non figurava nella classifica, e in generale della Baja California del Sur (al sesto posto c’e’ anche la citta’ di La Paz).

Nell’ultimo periodo questa zona turistica, molto frequentata anche da statunitensi e canadesi, e’ diventata una delle maggiori piazze del narcotraffico e della prostituzione, in un contesto di grande corruzione.

ADUC – Fi

Related posts