Vietnam, Facebook: Bloccato per silenziare la dissidenza

facebookI fornitori d’internet, in Vietnam, hanno comunicato d’aver ricevuto istruzioni di bloccare fino a nuovo ordine la rete sociale Facebook. Gli internauti, da qualche giorno, si lamentano di non poterVi accedere, nonostante che il ministero competente insista nel negare d’aver chiuso il portale. Ma FTP e VNPT hanno confermato l’ordine ricevuto. Gli utenti hanno fatto presente che si tratta di una rete sociale e non di una piattaforma politica, e che i giusti pagano per i peccatori. Oltre tutto alcuni possono entrare nella pagina attraverso altri accessi, come avviene in Cina e altri Stati dove Internet è soggetto a censura. Facebook è il web più consultato in Vietnam da quando, sei mesi fa, il regime comunista ha imposto di bloccare il portale di blog Yahoo360. [Aduc – Fi]

Related posts