[Venezuela – Caracas] Alto tasso di criminalità; italiani residenti in pericolo

Caracas. Una città nota per l’alto tasso di criminalità: 119,87 omicidi ogni 100.000 abitanti nel 2015, secondo l’Osservatorio Venezuelano della Violenza). Sono circa 2 milioni gli italiani del Venezuela fra discendenti italo-venezuelani e italiani iscritti all’Aire. Una numerosa comunità (la terza delle Americhe) che vive un grande disagio Il Governo italiano fa molto poco se non nulla per i suoi cittadini, anzi talvolta contribuisce a farli impoverire.

Gli italiani in Venezuela vivono strangolati tra la violenza e la fame. Ogni giorno riceviamo notizie di almeno dieci italo-venezuelani che muoiono a conseguenza della criminalità o per la mancanza di medicine essenziali.

La maggior parte della gente onesta vive nelle favelas, vittima della miseria, delle mafie interne, della violenza all’ordine del giorno, della mancanza di beni di prima necessità come farina, zucchero e caffè.

L’incapacità di tutelare gli italiani all’estero ormai è ricorrente. Gli italiani in Venezuela sono quindi sempre più abbandonati a sé stessi. Così come gli italiani della Repubblica Dominicana, dopo la chiusura dell’ambasciata d’Italia a Santo Domingo.

Inviato

Related posts