Vaticano, Venti di guerra sull’Ordine di Malta Papale ?

In ogni articolo dedicato ai Cavalieri di Malta, c’è qualche collega giornalista che continua erroneamente, forse volutamente od anche per ignoranza, nel fare confusione sulla vera storia, purtroppo confondendo i lettori, ma non è questo il post che si dedica alla scarsa cultura di alcuni colleghi, poiché l’articolo che segue è inerente ad un fatto di cronaca accaduto nell’Ordine di Malta, di protezione Papale.

Ma andiamo per step.

Il barone tedesco Albrecht von Boeselager, fino a qualche giorno fa (Dicembre 2016) gran cancelliere del Sacro ordine, cioé il numero tre del governo cavalleresco, ministro degli esteri con la responsabilità delle missioni diplomatiche e dell’esecutivo interno, viene congelato.

Quali sono i fatti ? Secondo il settimanale britannico The Tablet, i gravi motivi sarebbero da ricercare nel periodo in cui von Boeselager era grande ospitaliere; a quel tempo non avrebbe fatto nulla per impedire che i volontari dell’Ordine, attivi in Africa, distribuissero profilattici, in violazione della morale cattolica.

Il Papa Bergoglio ha attivato una Commissione d’inchiesta sull’Ordine di Malta.  Boeselager sembra intenzionato a combattere su quelle accuse che ritiene “false e ingiuste”.

Il Papa ha tutto il diritto di informarsi in merito alle vicende interne dell’Ordine, ma sembra che non potrebbe farlo con una commissione che scavalca il rappresentante pontificio, a meno di non voler porre quest’ultimo sotto accusa.

Quindi la Santa Sede dovrebbe limitarsi a vigilare sulla vita religiosa attraverso il Cardinale patrono, che è Burke, nominato dallo stesso papa Francesco ?

Chi è e cosa fa un Cardinale ? I cardinali partecipano al suo potere solo nell’esercizio, entro i limiti che lo stesso Pontefice definisce. Il Papa non perde mai la “plenitudo potestatis”.  Quindi i cardinali hanno nei confronti del Papa poteri soltanto consultivi e non di “co-decisori”.

Ma chi è lo SMOM, cioè l’Ordine Cavalleresco Cattolico di Protezione Papale ?

Il Sovrano Militare Ordine di Malta è, in una parola, uno Stato sovrano, sia pure privo di territorio. L’Ordine di Malta ha una duplice personalità giuridica che, sul piano del Diritto Canonico, lo subordina alla Santa Sede, ma sul piano del Diritto internazionale gli assicura l’indipendenza da essa.

Il fatto che l’Ordine di Malta intrattenga relazioni diplomatiche con 94 Stati e abbia un ambasciatore presso la Santa Sede, conferma che, in un certo ambito, i rapporti sono paritetici.

Nel passato i conflitti dello SMOM con la Santa Sede non sono mancati. L’ultimo, narrato da Roger Peyrefitte (Chevaliers de Malte, Flammarion, Paris 1957), fu nel secondo dopoguerra del Novecento, quando l’Ordine evitò la fusione con i Cavalieri del Santo Sepolcro. Nel 1953, con la sentenza di un Tribunale cardinalizio, riconosceva la sovranità dell’Ordine di Malta, pur affermando la sua dipendenza dalla Santa Sede per quanto riguarda la vita religiosa dei cavalieri.

Chi è Albrecht von Boeselager ? Esso discende da una nobile e antica famiglia tedesca di solida tradizione cattolica e gode di ottima reputazione nell’Ordine. La sua famiglia ha giocato un ruolo nella storia della Germania: il padre Philipp e lo zio George hanno partecipato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944, noto come “operazione Valchiria”. Tra i suoi parenti si annovera un cardinale, antinazista e beato, Clemens August von Galen. Un vescovo attivo contro il Führer e in particolare il suo progetto di eutanasia. Fratello dell’ormai ex gran cancelliere è Georg Freiherr von Boeselager fresco di nomina nel board laico dello Ior. Presidente della stessa banca per meno di due anni, tra 2013 e 2014, un altro maltese, Ernst von Freyberg.

Fonti varie

.+.

Related posts