USA, Tomografia computerizzata: rischio cancro per utilizzo frequente

tomografia_computerizzataIn Usa, ogni anno 29.000 persone sono soggette a contrarre un cancro a causa dell’esposizione ai raggi della tomografia computerizzata (CT), hanno calcolato i ricercatori del National Cancer Institute. Due casi su tre di malattie derivate dalla CT riguardano le donne, una su sette aveva meno di 18 anni all’epoca dell’indagine (2007). Nella metà dei casi il tumore ha un esito mortale (Archives of Internal Medicine, vol.169, pag.2071).
La CT è divenuta un’analisi di routine e ha il merito di dare risposte immediate. Solo che sarebbe da usare con prudenza, dopo aver calcolato attentamente il rapporto rischi/benefici. Anche perché in molti casi le alternative ci sono: gli ultrasuoni e la risonanza magnetica.

ADUC – Fi

Related posts