[USA] Narcoguerra. El Chapo denuncia torture nel carcere di Manhattan

Il leader del potente cartello di Sinaloa, Joaquin El Chapo Guzman, attualmente in carcere, ha definito oggi illegale la sua estradizione negli Stati uniti ed ha denunciato “torture” durante la sua detenzione. Il 60enne narcotrafficante messicano è stato estradato a New York il 19 gennaio scorso ed è detenuto in isolamento in un carcere di Manhattan. Il suo legale ha ribadito oggi che l’estradizione del suo assistito ha violato i termini dell’accordo iniziale con il Messico di inviare Guzman in Texas o California, nonché il trattato di estradizione Messico-Usa.

I difensori del Chapo, inoltre, hanno denunciato le “condizioni straordinariamente dure” della sua detenzione statunitense. “Queste condizioni … sono equivalenti alla tortura. Se il Messico fosse stato avvertito di queste condizioni, quasi certamente non avrebbe consentito la detenzione e il procedimento di estradizione di Guzman in questo distretto”, hanno commentato i legali.

Shortlink:

Condividere Articolo

Passare con il mouse sul banner e attendere che esca un elenco; cliccare poi sull'icona del social net che riteniamo più opportuno divulgare la notizia ed seguire la procedura richiesta.
Bookmark and Share
Posted by on 16/11/2017. Filed under ARCHIVIO, CRONACA ESTERA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login