USA, Auto: Toyota paga multa 32,4 milioni Usd per carenza sicurezza

La Toyota versera’ al governo americano 32,4 milioni di dollari a titolo di multa per carenze nella sicurezza delle autovetture.
Le sanzioni, che Toyota ha accettato di pagare, sono state comminate al termine di due indagini legate ai richiami effettuati nei mesi scorsi, e vanno ad aggiungersi alla multa da 16,4 milioni di dollari comminata lo scorso aprile sempre dal dipartimento dei trasporti statunitense alla casa nipponica, portando cosi’ il totale delle multe inferte nel 2010 alla Toyota a 48,8 milioni di dollari. Prima della crisi che ha portato Toyota a richiamare 11 milioni di vetture a livello mondiale fra l’autunno del 2009 e il 2010, la multa piu’ alta mai pagata da una casa automobilistica era stata quella di General Motors nel 2004: 1 milione di dollari per aver risposto troppo lentamente nel richiamare 600.000 veicoli.
‘La sicurezza e’ la nostra priorita’ – spiega il segretario ai trasporti americano, Ray LaHood – e prendiamo seriamente la nostra responsabilita’ di tutelare i consumatori. Sono contento che Toyota abbia accettato di pagare la massima sanzione possibile e mi attendo che Toyota lavori in modo collaborativo in futuro per assicurare la sicurezza dei consumatori’. Toyota ‘ha lavorato duramente nell’ultimo anno per archiviare queste vicende alle sue spalle e fissare nuovi standard di responsabilita’ nei confronti dei suoi clienti: questi accordi – osserva Steve St Angelo, chief quality officer di Toyota in Nord America – sono un’opportunita’ per voltare pagina. Siamo grati ai nostri clienti per la loro fiducia nella qualita’ dei nostri veicoli’. Nonostante il pagamento delle sanzioni, Toyota resta soggetta alla possibilita’ che di azioni civili e penali nei suoi confronti da parte di privati.
Le ultime sanzioni da 32,425 milioni di dollari riguardano – spiega il Dipartimento dei Trasporti – due differenti indagini. La prima ha a che fare con i richiami condotti nel 2009 e nel 2010 di circa 5 milioni di auto Toyota e Lexus per il fatto che il pedale poteva restare intrappolato nel tappetino ai piedi del guidatore. Un incidente mortale nei pressi di San Diego nell’agosto 2009 aveva spinto le autorita’ a indagare sui richiami effettuati. Il secondo caso riguarda invece il richiamo del 2004 di Hilux in Giappone per problemi allo sterzo: la casa automobilistica nipponica aveva assicurato che i problemi erano limitati ai veicoli venduti in Giappone. Ma un anno dopo, nel 2005, lo stesso tipo di difetto e’ stato riscontrato sul mercato americano e si e’ tradotto nel richiamo di circa 1 milione di veicoli. Per questi due casi – osserva il Dipartimento dei Trasporti – Toyota paghera’ la massima multa possibile, ovvero 16,375 milioni di dollari per uno e 16,050 milioni per l’altro. ADUC

Shortlink:

Condividere Articolo

Passare con il mouse sul banner e attendere che esca un elenco; cliccare poi sull'icona del social net che riteniamo più opportuno divulgare la notizia ed seguire la procedura richiesta.
Bookmark and Share
Posted by on 08/01/2011. Filed under ATTUALITA'. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login