Usa, Armi: fatturato 80 miliardi dollari nel 2015

Uno studio condotto per il Congresso americano e riportato dal New York Times, riporta che gli Stati Uniti si confermano i maggiori fornitori mondiali di armi per un valore di vendita stimato in 80 miliardi di dollari. Gli Usa, nel 2014, hanno esportato armi per 10,19 miliardi di dollari (8,96 miliardi di euro). I principali acquirenti, in ordine decrescente, sono stati l’Arabia Saudita (1,2 miliardi di dollari), l’India (1,13), la Turchia (1,1) e Taiwan (1,04).

Le prime 10 aziende mondiali di armamenti appartengono a paesi della Nato: sette sono americane e tre europee (tra cui la Finmeccanica). Da sole fanno quasi il 50% dell’intero fatturato mondiale.

Se si allarga la visuale alle top-100, si vede come le aziende con sede negli Stati Uniti e nell’Europa occidentale continuano a dominare l’industria globale delle armi.

Secondo l’International Institute for Strategic Studies di Londra, nel 2014 i paesi Nato hanno investito nella Difesa 800 miliardi di dollari contro i 70 della Russia.

Fonti

Related posts