ARCHIVIO SOCIETA' 

Indonesia. Donne Uomini: Vietato mangiare insieme

Un distretto indonesiano ha vietato alle donne e agli uomini di mangiare insieme a meno che non siano imparentati o sposati. Il regolamento impone alle donne nel distretto di Bireuën di non condividere un tavolo con uomini nei ristoranti e nelle caffetterie a meno che non siano accompagnati dal loro coniuge o da un parente stretto. Un funzionario della provincia profondamente islamica di Aceh sulla punta nord-occidentale dell’isola di Sumatra -una delle regioni più conservatrici del Paese- ha detto che il divieto è stato adottato per rendere le donne più…

Read More
ARCHIVIO ATTUALITA' 

Libano, Cannabis nella valle della Bekaa

Nei campi di questo tranquillo villaggio circondato da montagne, uomini e donne lavorano per ripulire dalla terra e dalle foglie secche le piante di cannabis, una fonte importante di sostentamento in questo angolo povero del Libano, la fertile valle di Bekaa nella parte orientale, a lungo nota come una delle principali regioni di coltivazione di narcotici nel mondo, producendo alcune delle cannabis di qualità, per lo più trasformate in hashish. Oggi, secondo l’U.N., il Paese è il terzo produttore al mondo dopo il Marocco e l’Afghanistan, ma i residenti della…

Read More
ARCHIVIO GEOPOLITICA 

Diritti donne nel mondo. ONU: situazione in degrado

Il Consiglio dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite ritiene che una donna su tre sia ancora vittima di violenze nel mondo. Ma, catalogare tutti i casi di abusi e’ un lavoro titanico e i numeri potrebbero essere largamente sottostimati. Morti, violenze, stupri, privazione della liberta’ d’azione o di muoversi, mutilazioni genitali, matrimoni forzati, rifiuto del diritto all’interruzione di gravidanza… Related posts / Posts Simili/Correlati: Non dimentichiamo le malattie dei poveri Repubblica Centrafricana, Nuove violenze spingono migliaia di persone verso il Ciad Diritto aborto. Caso El Salvador. Occorrono le brigate internazionali…

Read More
ARCHIVIO SOCIETA' 

Diritto aborto. Caso El Salvador. Occorrono le brigate internazionali

La notizia e’ agghiacciante e confortante nello stesso tempo. Una ragazza di 19 anni stuprata, decise di abortire e fu condannata a 30 anni di galera. Ora e’ stata “graziata” e dopo 15 anni e’ libera (1). Secondo stime di organizzazioni femministe de la repubblica di El Salvador, Paese in cui vige questa legge, circa una trentina di donne si trovano attualmente in carcere, scontando pene dai 6 ai 35 anni, per aver abortito. Related posts / Posts Simili/Correlati: Rapporto IISS, Narcoguerra nel Mondo; quella messicana miete più vittime Messico,…

Read More

[Toscana] Infertilità, nasce rete regionale per prevenzione, diagnosi e cura

Riconosciuta dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) come malattia, l’infertilità, le cui cause sono tante e di diversa natura, è un fenomeno sociale di dimensioni rilevanti, che richiede soluzioni adeguate per assicurare efficacia ed equità di accesso agli interventi di prevenzione, diagnosi e cura. Related posts / Posts Simili/Correlati: Pistoia, curate donne con malattia endometriosi Firenze, Chirurgia Ambulatoriale Proctologica: nuovi ambulatori settimanali diagnostici [FIRENZE] OSPEDALE ANNUNZIATA, LICHEN SCLEROSO VULVARE: CURE SPERIMENTALI Decreto vaccini. Il Collegio Ipasvi Firenze: «è necessario formare gli infermieri a informare» Controllo delle nascite contro la poverta’

Read More